Prof.

MALACARNE Massimo

Professore di II fascia
Strada del Taglio, 10 43126 PARMA
Settore scientifico disciplinare:
ZOOTECNICA SPECIALE (AGR/19)
  • Presentazione
  • Curriculum Vitae
  • Orario di ricevimento
  • Insegnamenti
  • Incarichi
  • Ricerca

Posizione attuale

Massimo Malacarne è Professore Associato di Zootecnica Speciale (AGR/19) presso l'Università degli Studi di Parma (da Marzo 2015).

Studi e titoli

Nel 1998 ha conseguito la laurea in Scienze Biologiche presso l'Università degli Studi di Parma e nel Marzo del 2005 ha ottenuto il titolo Dottore di Ricerca in Produzioni Animali, Biotecnologie Veterinarie, Qualità e Sicurezza degli Alimenti presso la stessa Università.

Esperienze professionali

Dal 2000 al 2008, in diversi periodi, ha ricevuto incarichi professionali dal Centro Ricerca Produzioni Animali (CRPA) nell’ambito di diversi progetti di ricerca della Regione Emilia Romagna. Dal 2002 al 2006 è stato titolare di assegno di ricerca presso l’Università degli Studi di Parma, per il SSD AGR/19. Dal 2011 al 2015 ha ricoperto il ruolo di Ricercatore in Zootecnica Speciale (AGR/19) presso la stessa Università.

Atttività scientifica

Svolge il ruolo di revisore scientifico per diverse riviste internazionali indicizzate, per l’ANVUR e ha svolto il ruolo di valutatore di progetti di ricerca nazionali (incarico MIUR) e regionali (Università di Sassari, Fondazione Banco di Sardegna). E’ segretario scientifico dell’Associazione Italiana Tecnici del Latte (AITeL), attività nell’ambito della quale si è occupato dell’organizzazione scientifica di diversi Congressi a carattere nazionale e cura la pubblicazione del bollettino ufficiale AITeL, la rivista Scienza e Tecnica Lattiero-Casearia.

E' responsabile scientifico di due progetti (CONVENIENT e BIODIVERSITA') finanziati nell'ambito del PSR Emilia Romagna 2014-2020 (misura 16) e di unità di ricerca nel progetto FARM-INN finanziato nell'ambito del bando AGER-Prodotti lattiero-caseari. E' stato componente del progetto triennale SUSMILK "Re-design of the dairy industry for sustainable milk processing " finanziato nell’ambito SEVENTH PROGRAMME FRAMEWORK dell’Unione Europea (2013-2016).

E' membro del Collegio di Dottorato in Scienze Medico Veterinarie dell'Università degli Studi di Parma ed è stato membro di quello di Scienze degli Alimenti della stessa Università.

Incarichi istituzionali

Ricopre il ruolo di Responsabile di Assiccurazione della Qualità (RAQ) per il Corso di Studio in Scienze Zootecniche e Tecnologie delle Produzioni Animali (L-38) e ha fatto parte della Commissione Paritetica Docenti e Studenti del Dipartimento di Scienze Medico Veterinarie.

Pubblicazioni

E’ autore di diverse pubblicazioni scientifiche a carattere nazionale ed internazionale. L’elenco aggiornato è consultabile al sito https://air.unipr.it

DATI ANAGRAFICI

  • Nome: Massimo
  • Cognome: Malacarne
  • Data di nascita: 06/05/73
  • Luogo di nascita: Avellino

STUDI E TITOLI

1992 Diploma di perito chimico industriale, Istituto Tecnico Industriale Statale “J. Torriani” in Cremona

il 9 luglio 1998 ha conseguito la Laurea in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Parma

dal 24/6/2002 al 28/6/2002 ha partecipato al corso "Metodi quantitativi applicati al breeding" tenutosi presso Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia-Romagna "Ubertini" di Brescia e organizzato dall’Associazione Scientifica Produzioni Animali (ASPA).

dal 23/9/2002 al 27/9/2002 ha partecipato al corso "Analisi e utilizzo dei dati molecolari in Animal breeding" tenutosi presso il Dip. S.A.V.A. dell'Università degli Studi del Molise a Campobasso e organizzato dall’Associazione Scientifica Produzioni Animali (ASPA).

dal 17/2/2003 al 21/2/2003 ha partecipato al “Seminario di statistica - I° livello” tenutosi presso la Facoltà di Agraria dell’Università di Perugia e organizzato dall’Associazione Scientifica Produzioni Animali (ASPA).

“Cultore della Materia” nelle discipline afferenti al S.S.D. AGR/19, come da delibera del Consiglio di Facoltà di Medicina Veterinaria (Università degli Studi di Parma) del 20 gennaio 2005.

Il 22/3/2005 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Produzioni Animali, Biotecnologie Veterinarie, Qualità e Sicurezza degli Alimenti presso l’Università degli Studi di Parma; indirizzo: Produzione del latte e trasformazione casearia (XVII ciclo). Tema del dottorato: Fattori genetici, qualità del latte e produzione Parmigiano-Reggiano, tutor Prof. Primo Mariani e Prof. Andrea Summer.

Dal 1/11/2011 Ricercatore Universitario non confermato, per il settore scientifico disciplinare AGR/19 (academic discipline AGR/19) “Zootecnia speciale” “Animal science” (settore concorsuale 07/G1, academic recruitment field 07/G1 – SCIENZE E TECNOLOGIE ANIMALI, ANIMAL SCIENCE AND TECHNOLOGY; macrosettore 07/G, group of acedemic recruitment fields 07/G – SCIENZE E TECNOLOGIE ANIMALI, ANIMAL SCIENCE AND TECHNOLOGY; area 07, area 07 – SCIENZE AGRARIE E VETERINARIE, AGRICULTURAL AND VETERINARY SCIENCES), in servizio presso la Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Parma. Dal 25/7/2012 afferisce al Dipartimento di Scienze degli Alimenti dell’Università degli Studi di Parma.

Ha ricevuto l’abilitazione scientifica nazionale a ricoprire il ruolo di Professore di II fascia per il settore concorsuale (academic recruitment field) 07/G1 - SCIENZE E TECNOLOGIE ANIMALI, ANIMAL SCIENCE AND TECHNOLOGY. Periodo di validità dal 10/1/2014 al 10/1/2020

Dal 1/11/2014 Ricercatore Universitario Confermato per il settore scientifico disciplinare AGR/19 (academic discipline AGR/19) “Zootecnia speciale” “Animal science” (settore concorsuale 07/G1, academic recruitment field 07/G1 – SCIENZE E TECNOLOGIE ANIMALI, ANIMAL SCIENCE AND TECHNOLOGY; macrosettore 07/G, group of acedemic recruitment fields 07/G – SCIENZE E TECNOLOGIE ANIMALI, ANIMAL SCIENCE AND TECHNOLOGY; area 07, area 07 – SCIENZE AGRARIE E VETERINARIE, AGRICULTURAL AND VETERINARY SCIENCES), in servizio presso il Dipartimento di Scienze degli Alimenti dell’Università degli Studi di Parma.

Dal 1/3/2015 Professore Associato per il settore scientifico disciplinare AGR/19 (academic discipline AGR/19) “Zootecnia speciale” “Animal science” (settore concorsuale 07/G1, academic recruitment field 07/G1 – SCIENZE E TECNOLOGIE ANIMALI, ANIMAL SCIENCE AND TECHNOLOGY; macrosettore 07/G, group of acedemic recruitment fields 07/G – SCIENZE E TECNOLOGIE ANIMALI, ANIMAL SCIENCE AND TECHNOLOGY; area 07, area 07 – SCIENZE AGRARIE E VETERINARIE, AGRICULTURAL AND VETERINARY SCIENCES), in servizio presso il Dipartimento di Scienze degli Alimenti dell’Università degli Studi di Parma. Dal 1/1/2017 afferisce al Dipartimento di Scienze Medico Veterinarie dell’Università degli Studi di Parma.

Ha ricevuto l’abilitazione scientifica nazionale a ricoprire il ruolo di Professore di I fascia per il settore concorsuale (academic recruitment field) 07/G1 - SCIENZE E TECNOLOGIE ANIMALI, ANIMAL SCIENCE AND TECHNOLOGY. Periodo di validità dal 30/03/2018 al 30/03/2024 (Bando D.D. 1532/2016)

 

ATTIVITA' SCIENTIFICA

Attività editoriale

dal 1/1/2001 è componente della Redazione e Segretario Tecnico della rivista “Scienza e Tecnica Lattiero-Casearia” bollettino ufficiale dell'Associazione Italiana Tecnici del Latte (via Torelli 17, 43123 Parma).

Assegno di ricerca e borse di studio

dal 1/5/2002 al 30/4/2006 titolare di assegno di ricerca, settore scientifico disciplinare AGR/19, argomento della ricerca "Influenza dei fattori genetici ed ambientali sulle caratteristiche chimico-fisiche e tecnologico-casearie del latte", presso il Dipartimento di Produzioni Animali, Biotecnologie Veterinarie, Qualità e sicurezza degli Alimenti dell’Università degli Studi di Parma - Sezione di Scienze zootecniche e Qualità delle Produzioni Animali.

dal 22/2/2007 al 22/11/2007 Ammesso alla fruizione delle agevolazioni previste dall’”Azione Innovazione Organizzativa e Manageriale nelle micro e PMI - IOM” – come da bando pubblicato sul Bollettino Ufficiale della regione Emilia-Romagna del 20 settembre 2006 n. 135, Parte Terza – con un progetto di Innovazione Organizzativa e Manageriale (IOM) dal titolo “MISTING” (prot. N. 118/II).

Il 30/4/2009 è risultato vincitore di una borsa di studio di 8 mesi (4 + 4, fino al 30/12/2009) presso il dipartimento di Produzioni Animali, Biotecnologie Veterinarie, Qualità e Sicurezza degli Alimenti dell’Università degli Studi di Parma. Titolo del tema “Studio sull’utilizzo di diverse basi foraggere nell’alimentazione della vacca da latte”.

Nel Febbraio 2011 è risultato vincitore di una borsa di studio di 6 mesi presso il dipartimento di Produzioni Animali, Biotecnologie Veterinarie, Qualità e Sicurezza degli Alimenti dell’Università degli Studi di Parma. Titolo del tema “Studio sull’utilizzo di diverse basi foraggere nell’alimentazione della vacca da latte”.

 

Responsabilità scientifica progetti di ricerca nazionali/regionali ammessi al finanziamento sulla base di bandi competitivi che prevedano la revisione tra pari

Responsabile scientifico del progetto "Conservazione e valorizzazione di razze autoctone in via di estinzione (GOI CONVENIENT, n. domanda 5015655)" ammesso al finanziamento nell’ambito del PSR 2014-2020 – Misura 16 - Tipo di operazione 16.1.01 – sottomisura 16.1 – focus area 4A – approvazione avvisi pubblici anno 2015 – (Determina n. 13491 del 24/08/2017 della Regione Emilia Romagna) nell’ambito del Programma Operativo Regionale – Fondo Europeo Sviluppo Regionale 2014-2020 (Por-Fesr 2014-2020). Capofila CRPA SpA

Responsabile scientifico del progetto "Valorizzazione di prodotti lattiero-caseari di razze autoctone regionali (GOI BIODIVERSITA’, n. domanda 5005511)" ammesso al finanziamento nell’ambito del PSR 2014-2020 – Misura 16 - Tipo di operazione 16.1.01 – sottomisura 16.1 – focus area 2A – approvazione avvisi pubblici anno 2015 – (Determina n. 1855 del 17/11/2017 della Regione Emilia Romagna) nell’ambito del Programma Operativo Regionale – Fondo Europeo Sviluppo Regionale 2014-2020 (Por-Fesr 2014-2020). Capofila CRPA SpA

 

Partecipazione a progetti di ricerca nazionali/regionali ammessi al finanziamento sulla base di bandi competitivi che prevedano la revisione dei pari

Componente del progetto "Lettiera alternativa stabilizzata per vacche da latte: ottimizzazione dell’utilizzo di lettiera derivante da frazione solida separata da liquame, sottoposta a trattamento di igienizzazione e stabilizzazione (LETTIERA STABILIZZATA, n. domanda 5005215)" ammesso al finanziamento nell’ambito del PSR 2014-2020 – Misura 16 - Tipo di operazione 16.1.01 – sottomisura 16.1 – focus area 2A – approvazione avvisi pubblici anno 2015 – (Determina n. 11389 del 15/07/2016 della Regione Emilia Romagna).

Responsabile di unità di ricerca, nell’ambito del progetto “Farm-level interventions supporting the dairy industry innovation (FARM-INN)” (Rif. 2017-1130), finanziato nell’ambito del bando AGER-Prodotti lattiero caseari.

Partecipazione a progetti di ricerca internazionali ammessi al finanziamento sulla base di bandi competitivi che prevedano la revisione dei pari

Componente del progetto di ricerca triennale SUSMILK "Re-design of the dairy industry for sustainable milk processing " (GA 613589), finanziato nell’ambito SEVENTH PROGRAMME FRAMEWORK (PF-7) dell’Unione Europea (2013-2016).

Team member del progetto di ricerca Organic-PLUS (GA 774340), finanziato nell’ambito della call H2020-SFS-2017-2 dell’Unione Europea.

Specifiche esperienze professionali caratterizzate da attività di ricerca attinenti al settore concorsuale 07/G1

dal 1/1/2000 al 30/4/2002 incarico professionale presso il Dipartimento di Produzioni Animali, Biotecnologie Veterinarie, Qualità e Sicurezza degli Alimenti, Sezione di Scienze Zootecniche e Qualità delle Produzioni Animali, Università degli Studi di Parma, per conto del Centro Ricerche Produzioni Animali (C.so Garibaldi 42, 42100 Reggio Emilia) nell’ambito dei seguenti progetti regionali di ricerca:

Progetto regionale PG 4.3.12.25B “Parmigiano-Reggiano attitudine casearia del latte, tecnologie di lavorazione e caratteristiche chimico-fisiche”

Progetto regionale PG 4.3.12.45 “Effetto delle condizioni di conservazione sulle proprietà tecnologico-casearie del latte per Parmigiano-Reggiano”

dal 11/5/2006 al 30/9/2006 incarico professionale presso il Dipartimento di Produzioni Animali, Biotecnologie Veterinarie, Qualità e Sicurezza degli Alimenti, Sezione di Scienze Zootecniche e Qualità delle Produzioni Animali, Università degli Studi di Parma, per conto del Centro Ricerche Produzioni Animali (C.so Garibaldi 42, 42100 Reggio Emilia).

Progetto regionale PG 4.3.12.53 “Raffreddamento e qualità del Parmigiano-Reggiano. Effetti delle condizioni di conservazione del latte alla stalla sulla qualità del Parmigiano-Reggiano”

dal 5/10/2006 al 31/12/2006 incarico professionale presso il Dipartimento di Produzioni Animali, Biotecnologie Veterinarie, Qualità e Sicurezza degli Alimenti, Sezione di Scienze Zootecniche e Qualità delle Produzioni Animali, Università degli Studi di Parma, per conto del Centro Ricerche Produzioni Animali (C.so Garibaldi 42, 42100 Reggio Emilia), nell’ambito del seguente progetto regionale di ricerca:

Progetto regionale PG 4.3.12.53 “Raffreddamento e qualità del Parmigiano-Reggiano. Effetti delle condizioni di conservazione del latte alla stalla sulla qualità del Parmigiano-Reggiano”

dal 1/1/2008 al 30/9/2008, incarico professionale presso il Dipartimento di Produzioni Animali, Biotecnologie Veterinarie, Qualità e Sicurezza degli Alimenti, Sezione di Scienze Zootecniche e Qualità delle Produzioni Animali, Università degli Studi di Parma, per conto del Centro Ricerche Produzioni Animali (C.so Garibaldi 42, 42100 Reggio Emilia), nell’ambito del seguente progetto regionale di ricerca:

Progetto regionale PG 4.3.12.53 “Raffreddamento e qualità del Parmigiano-Reggiano. Effetti delle condizioni di conservazione del latte alla stalla sulla qualità del Parmigiano-Reggiano”

Revisore scientifico

Svolge il ruolo di revisore scientifico per riviste nazionali (Scienza e Tecnica Lattiero Casearia, ISSN 0390-6361) ed internazionali (Journal of Dairy Research ISSN 0022-0299; Journal of Dairy Science ISSN 0022-0302; Small Ruminant Research ISSN 0921-4488; Journal of Food Composition and Analysis ISSN 0889-1575; International Journal of Food Properties ISSN 1094-2912; Food Research International ISSN 0963-9969; Journal of Food Science ISSN 1750-3841; Italian Journal of Food Science ISSN 1120-1770; Scientific Reports ISSN 2045-2322; Journal of the Science of Food and Agriculture ISSN 1097-0010; Journal of Animal Physiology and Animal Nutrition ISSN 1439-0396; International Dairy Journal ISSN 0958-6946; Italian Journal of Animal Science ISSN 1828-051X)

Ha svolto il ruolo di valutatore di progetti scientifici per conto di:

- MIUR, nell’ambito dei progetti SIR 2014 (bando decreto direttorale 23 gennaio 2014 n. 197)

- Sardegna Ricerche, per progetti pervenuti a valere sul bando L.R. 7/2007 “Inviti a presentare proposte per progetti di ricerca fondamentale o di base annualità 2013”

- Università di Sassari, a valere sui fondi messi a disposizione dalla Fondazione Banco di Sardegna.

Ha ricevuto l’incarico di revisore da parte dell’Associazione Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (ANVUR) per la valutazione della ricerca prodotta negli Atenei e nei Centri di Ricerca vigilati dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca (MIUR) nel quadriennio 2011-2014 (VQR 2011-2014).

Organizzazione di Congressi

Ha fatto parte del Comitato Scientifico del 1° (Bologna 2008), del 2° (Torino, 2010), del 3° (Milano, 2012), del 4° (Padova, 2014), del 5° (Bari, 2016) e del 6° (Trento, 2018) Congresso Lattiero-Caseario organizzati dall’Associazione Italiana Tecnici del Latte (AITeL, via Torelli 17, 43123 Parma).

Attività seminariale ad invito

Il 20 ottobre 2005 è stato relatore al Convegno “I formaggi della tradizione: un patrimonio da valorizzare”, tenutosi a Parma nell’ambito della manifestazione CIBUS-TEC e organizzato dall’Associazione Italiana Tecnici del Latte, il Consorzio del Formaggio Parmigiano-Reggiano e l’ente Fiere di Parma, con una relazione dal titolo “Caratterizzazione chimico-fisica della maturazione del Parmigiano-Reggiano”

Il 14 novembre 2006 è stato relatore nell’ambito del seminario tecnico “I risultati della ricerca sulla produzione del Parmigiano-Reggiano”, tenutosi a Parma, presentando la relazione dal titolo “La componente minerale e gli equilibri salini”

Il 18 giugno 2014 è stato relatore nell’ambito della giornata buiatrica (Società Italiana di Buiatria) “I disordini minerali della vacca da latte”, tenutosi a Piacenza, presentando la relazione dal titolo “La interferenze della composizione minerale del latte con l’attitudine casearia”

Il 30 ottobre 2015 è stato relatore nell’ambito del convegno “La ricerca scientifica nel settore lattiero-caseario. In ricordo del Prof. Primo Mariani”, tenutosi a Parma, presentando la relazione dal titolo “Risultati preliminari del progetto SUSMILK: il ruolo dei minerali nella coagulazione del latte”. Il Convegno è stato organizzato dall’Associazione Italiana Tecnici del Latte (AITeL), dall’Associazione per la Scienza e le Produzioni Animali (ASPA) e dall’Università degli Studi di Parma.

Il 9 settembre 2016 è stato relatore nell’ambito del 5° Congresso lattiero-caseario AITeL (Associazione Italiana Tecnici del Latte) “Latte e derivati: ricerca, innovazione e valorizzazione”, tenutosi a Bari, presentando la relazione dal titolo “Il ruolo dei minerali nella coagulazione del latte: risultati del progetto SUSMILK”. Il Congresso è stato organizzato da AITeL in collaborazione con l’Università degli Studi di Bari e con il CNR-ISPA di Bari.

 

ATTIVITA' ISTITUZIONALE

Tutor

Svolge il ruolo di Tutor Universitario nell’ambito dei tirocini formativi previsti nel corso di Laurea in Scienze Zootecniche e Tecnologie delle Produzioni Animali, nel corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Mediche, Veterinarie e Farmaceutiche e nel Corso di Scienze e Tecnologie Alimentari (specialistica), tutti dell’Università degli Studi di Parma.

Docente tutor di un assegno di ricerca SSD AGR/19 dal titolo “Progettazione dell’industria lattiero-casearia per una trasformazione sostenibile del latte: aspetti chimico-fisici” Dipartimento Scienze degli Alimenti, Università degli Studi di Parma.

Collegio Docenti del Dottorato di Ricerca

E’ stato membro del Collegio Docenti del Dottorato di Ricerca in Scienze degli Alimenti dell’Università degli Studi di Parma.

E’ attualmente membro del Collegio Docenti del Dottorato di Ricerca in Scienze Medico-Veterinarie dell’Università degli Studi di Parma.

Incarichi accademici

È membro della “Commissione per la didattica e per il Tirocinio” del corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Mediche, Veterinarie e Farmaceutiche dell’Università degli Studi di Parma (AA 2011/2012, 2012/2013, 2013/2014, 2014/2015, 2015/2016).

È stato membro della “Commissione Paritetica Docenti Studenti” del Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie dell’Università gli Studi di Parma (per il periodo 2013-2017)

Dal 7 marzo 2017, è Responsabile per l’Assicurazione della Qualità (RAQ) del Corso di Studi in Scienze Zootecniche e Tecnologie delle Produzioni Animali (classe di laurea L38) (Università degli Studi di Parma)

Dal marzo 2017, è membro del Comitato di Indirizzo del Corso di Studi in Scienze Zootecniche e Tecnologie delle Produzioni Animali dell’Università degli Studi di Parma.

 

 

 

Da concordare tramite e-mail o telefono

Anno accademico di espletamento: 2019/2020

Anno accademico di espletamento: 2018/2019

Anno accademico di espletamento: 2017/2018

Anno accademico di espletamento: 2016/2017

Anno accademico di espletamento: 2015/2016

Anno accademico di espletamento: 2014/2015

Anno accademico di espletamento: 2013/2014

Docente di riferimento

Altri Incarichi

E' Responsabile di Assicurazione della Qualità (RAQ) del Corso di Studi in Scienze Zootecniche e Tecnologie delle Produzioni Animali (L-38) dell'Università degli Studi di Parma.

Linee di ricerca

Effetto del tipo genetico e del polimorfismo genetico delle proteine sulla qualità casearia del latte. Contenuto di cellule somatiche e caratteristiche qualitative del latte. Studio di metodi analitici innovativi per la valutazione dei parametri qualitativi del latte. Effetti di processi tecnologici innovativi sulle caratteristiche chimiche, chimico-fisiche e tecnologiche del latte. Studio delle caratteristiche chimiche e chimico-fisiche del latte non-bovino (specie domestiche e selvatiche).

Ultime pubblicazioni:

Orcid

http://orcid.org/0000-0003-3329-698X

Contatti

Telefono
032615
FAX

032611

Ubicazione dell'ufficio

Strada del taglio, 10

43126 Parma