Prof.ssa

ROGOLINO Dominga

Professore di II fascia
Settore scientifico disciplinare
CHIMICA GENERALE E INORGANICA (CHIM/03)
  • Presentazione
  • Orario di ricevimento
  • Insegnamenti
  • Incarichi
  • Ricerca
  • Terza Missione

Svolgo attività di ricerca nell'ambito della chimica bio-inorganica, occupandomi di temi che vanno dall'attività antivirale di piccole molecole a quella antitumorale di complessi metallici. Da diversi anni collaboro con aziende nazionali ed internazionali per lo sviluppo di idee e applicazioni innnovative ed eco-sostenibili nel settore zootecnico e agrario.

Insegno chimica agli studenti e alle studentesse del primo anno del Corso di Laurea triennale in Fisica e approfondisco temi di didattica nel corso di Didattica della Chimica per il percorso PF24 offerto dal nostro Ateneo.

 

 

 

Giovedì e Venerdì 10.30-12.30 previo appuntamento telefonico

 

 

 

Anno accademico di erogazione: 2022/2023

Anno accademico di erogazione: 2021/2022

Anno accademico di erogazione: 2020/2021

Anno accademico di erogazione: 2019/2020

Anno accademico di erogazione: 2018/2019

Anno accademico di erogazione: 2017/2018

Docente di riferimento

Altri incarichi

Membro della Commissione Orientamento per l'Area Chimica

Linee di ricerca

Complessi metallici ad attività antitumorale: Progettazione, sintesi e valutazione dell'attività antitumorale di complessi di rame (II). L'idea sottesa è che l'uso del rame, che è uno ione metallico endogeno, può presentare una ridotta tossicità generale verso le cellule normali essendo allo stesso tempo potenzialmente attivo contro le linee cellulari tumorali. Sia gli studi in vitro che quelli in vivo sono eseguiti su un set variegato di complessi metallici. Agenti chelanti ad attività antivirale: Sviluppo di molecole chelanti come potenziali farmaci antivirali. Le molecole utilizzate sono opportunamente funzionalizzate in modo da ottenere chelazione di cationi di interesse biologico, in particolare Mg (II) e Mn (II), presenti come cofattori metallici in numerosi enzimi virali, come l'integrasi dell'HIV e l'RNasi H, l'endonucleasi dell'influenza e la polimerasi del virus dell'epatite C. La valutazione delle proprietà coordinative delle molecole con attività antivirale può aumentare le informazioni sul loro meccanismo d'azione e sulle caratteristiche chimiche necessarie per l'attività. Applicazioni in ambito zootecnico e agronomico della lignina e suoi derivati: L'idea alla base di questo tema di ricerca, sviluppato in collaborazione con aziende nazionali ed internazionali, è di trasformare un sottoprodotto dell'industria della carta e delle bioraffinerie in un composto ad alto valore, impiegato per le sue proprietà antiossidanti e antimicrobiche naturali. La lignina viene sfruttata, a seguito di opportuna funzionalizzazione con ioni metallici, in sinergia con la specie cristallina contenente il metallo, in modo da ottenere ottimi profili di attività antifungina e antibatterica nei confronti di patogeni ampiamente diffusi e dannosi, per i quali ad oggi l'uso di pesticidi o di antibiotici risulta il modo più comune di intervenire. 

Pubblicazioni

Orcid

https://orcid.org/0000-0003-2295-5783

Patents

 

Leonardi, G., Pietarinen, S., Huebsch, C., Carcelli, M., Pelagatti, P., Rogolino, D., Sinisi, V. Assignee: UPM-Kymmene Corporation, Finland; Green Innovation GmbH.  “An organic-inorganic hybrid material comprising a metal and lignin, processes for preparing the same and uses thereof”. International Publication Number: WO/2020/002008 A1.

 Bassanetti, I., Carcelli, M., Leonardi, G., Pelagatti, P., Rogolino, D. Assignee:Volare & Connecting, LLC,USA; Gasperoni, Giovanni. “Essential oil derivatives, their preparation and uses”. International Publication Number: WO/2016/185249 A1.

 

 

 

Altro

Responsabile dell'attività dell'alternanza scuola-lavoro per l'area chimica

Contatti

Telefono
906582
Ubicazione dell'ufficio

P.co Area delle Scienze 17/A- Plesso Chimico

43124 Parma