Prof.

SUMMER Andrea

Professore di II fascia
Strada del Taglio, 10 43126 PARMA
Full time Equivalent: 
1
Settore scientifico disciplinare:
ZOOTECNICA SPECIALE (AGR/19)
  • Presentazione
  • Curriculum Vitae
  • Orario di ricevimento
  • Insegnamenti
  • Incarichi
  • Ricerca

Il Prof. Andrea Summer è Professore di ruolo di 2^ fascia per il S.S.D. AGR/19 Zootecnica speciale, a partire dal 1° novembre 2006.
Afferisce alla Sezione di Scienza e Tecnologie Lattiero Casearie del Dipartimento di Produzioni Animali, Biotecnologie Veterinarie, Qualità e Sicurezza degli Alimenti dell’Università degli Studi di Parma.
È stato Ricercatore Universitario del Settore Scientifico Disciplinare AGR/19 - Zootecnica speciale, a partire dal 1° novembre 1999 e confermato dal 1° novembre 2002.
Dal 1° aprile 1994 al 31 ottobre 1999 è stato laureato frequentatore presso l'Istituto di Zootecnica, Alimentazione e Nutrizione dell'Università degli Studi di Parma, Facoltà di Medicina Veterinaria, usufruendo di incarichi di prestazione d’opera autonoma e di incarichi professionali col Centro Ricerche Produzioni Animali di Reggio Emilia.
Dal 1° dicembre 1991 al 28 febbraio 1994 ha collaborato con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano presso il Centro Ricerche Biotecnologiche, nell’ambito delle attività di ricerca svolte dall’Istituto di Microbiologia della Facoltà di Agraria di Piacenza, su progetti di ricerca finanziati dall’Unione Europea, inerenti la microbiologia lattiero-casearia.
Si è laureato in Scienze Biologiche presso l'Università degli Studi di Parma il 5 marzo 1991 con voti 110 su 110 e lode, quindi ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Produzioni Animali, Biotecnologie Veterinarie, Qualità e Sicurezza degli Alimenti presso l’Università degli Studi di Parma, XVIII ciclo. Dal 5 maggio 1995 al 4 maggio 1996 ha frequentato il Corso di Perfezionamento in "Metodi della valutazione scolastica" presso il Dipartimento di Scienze dell'Educazione, Terza Università degli Studi di Roma.
Tiene i seguenti corsi presso la Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Parma: Zootecnica Generale e Miglioramento Genetico” (Corso di Laurea Specialistica Medicina Veterinaria); “Zootecnica Speciale” (Corso di Laurea Specialistica Medicina Veterinaria); C.I. “Produzioni Animali e Tecnologie di Allevamento” (Corso di Laurea Specialistica Medicina Veterinaria); Tirocinio di Zootecnica Speciale (Corso di Laurea Specialistica Medicina Veterinaria); Biotecnologie applicate alle Produzioni Animali (Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie per la Salute); “Zootecnica Generale e Miglioramento Genetico” (Corso di Laurea in Tecnologie delle Produzioni Animali e Sicurezza degli Alimenti); “Zootecnica Speciale” (Corso di Laurea in Tecnologie delle Produzioni Animali e Sicurezza degli Alimenti); “Valutazione Morfo-Funzionale degli Animali Domestici” (Corso di Laurea in Tecnologie delle Produzioni Animali e Sicurezza degli Alimenti); “Fisioclimatologia” (Corso di Laurea in Tecnologie delle Produzioni Animali e Sicurezza degli Alimenti); “Igiene Zootecnica” (Corso di Laurea in Tecnologie delle Produzioni Animali e Sicurezza degli Alimenti); “Benessere Animale” (Corso di Laurea in Tecnologie delle Produzioni Animali e Sicurezza degli Alimenti).
Ha tenuto lezioni alle seguenti Scuole di Specializzazione e Master: Scuola di Specializzazione in Clinica Bovina della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Parma; Aspetti igienico-ambientali delle produzioni bovine (Anno Accademico1998-99; Professore a contratto). Scuola di Specializzazione in Sanità Animale, Allevamento e Produzioni Zootecniche della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Parma; Area 1 Igiene degli Allevamenti (Anni Accademici 2000-01; 2002-03; 2006-2007). Scuola di Specializzazione in Patologia Suina della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Parma; Area 2 Tecnologie di Allevamento del Suino (Anni Accademici 1998-99; 2001-02; 2004-05). Scuola di Specializzazione in Sanità Animale, Allevamento e Produzioni Zootecniche della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Milano (Anno Accademico 1998-99). Scuola di Specializzazione in Ispezione degli Alimenti di Origine Animale della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Padova; “Fattori genetici e ambientali che influenzano i parametri chimico-fisici” (Anno Accademico 2001-02). Master universitario di secondo livello in Epidemiologia e Medicina Preventiva Veterinaria della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Parma (Anno Accademico 2003-2004). Master universitario di secondo livello in Sicurezza e Qualità Alimentare della Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Parma (Anno Accademico 2005-2006).
I suoi principali campi di ricerca riguardano: fattori genetici, qualità del latte e produzione di Parmigiano-Reggiano; contenuto di cellule somatiche e caratteristiche qualitative del latte; variazioni stagionali/mensili delle principali caratteristiche chimico-fisiche del latte; effetto delle condizioni di conservazione sulle proprietà tecnologico-casearie del latte per Parmigiano-Reggiano; caratteristiche chimico-fisiche e biotrofico-nutrizionali del latte di ungulati selvatici; il latte di cavalla: studio delle principali caratteristiche chimico-fisiche e strutturali; determinazione di nuove metodiche analitiche; sviluppo di sistemi di gestione zootecnica; ideazione e messa a punto di nuove metodiche analitiche per la determinazione della qualità del latte.
Ha partecipato ai seguenti Progetti di Ricerca Scientifica di Rilevante Interesse Nazionale: “Effetti del regime alimentare delle bovine su proteine, grasso e proprietà casearie del latte” (1999-2000); “Efficacia di nutraceutici nel controllo dello stress ossidativo nei ruminanti” (2001-2002); “Effetti di varie tipologie di stress sulle caratteristiche qualitative del latte di bovine (2003-2004).
Ha partecipato ai seguenti Progetti di Ricerca Scientifica di Ateneo: “Variabilità tra allevamenti della composizione salina del sistema micellare del latte” (1995); “Variazioni stagionali della velocità di formazione del coagulo: rapporti con le componenti chimiche e l’acidità del latte” (1996-1997); “Studio della composizione del latte di alcune razze cavalline in rapporto all’allevamento del puledro” (1997); “Valutazione morfofunzionale ed attitudinale al fine del servizio da sella ed attacco di puledri derivanti dall’incrocio Purosangue Arabo x Cavallo Bardigiano” (1998-1999); “Rapporti tra contenuto di caseina del latte e consistenza del coagulo, – valutata mediante Formagraph – in latti di massa di allevamenti di Razza Frisona” (1998-1999); “Studio dei rapporti tra cloruri, fosforo e caratteristiche di coagulazione presamica in campioni di latte individuale” (2000- 2001-2002); “Composizione e proprietà fisico-chimiche e tecnologiche del latte delle vacche di razza Angler” (2003); “Composizione e proprietà fisico-chimiche e tecnologico-casearie del latte delle vacche di razza Jersey”(2004); “Influenza del sistema di alimentazione sulle caratteristiche chimiche, fisico-chimiche e tecnologico-casearie del latte di capre Saanen” (2004); “Influenza della leptina materna sulle performance dei suinetti allo svezzamento” (2005); “Resa casearia del latte delle vacche di razza Jersey e Frisona Italiana: proteolisi e lipolisi del formaggio” (2005).
Responsabile Scientifico dei seguenti Progetti Giovani Ricercatori e Ricercatori Singoli: “Composizione e proprietà fisico-chimiche del latte di cavalle nutrici di razza Avelignese: variazione dei costituenti azotati e minerali nel corso della lattazione” bando 1999; “Proprietà del latte e perdite di resa nella produzione del Parmigiano-Reggiano” bando 2000.
Ha partecipato ai seguenti Progetti di Ricerca Coordinati dal Centro Ricerche Produzioni Animali e finanziati dalla Regione Emilia-Romagna: “Studi delle variazioni quali-quantitative della caseina agli effetti della trasformazione del latte in formaggio Parmigiano-Reggiano”; “Variabilità delle proteine e qualità del latte per la produzione del formaggio Parmigiano-Reggiano”; “Parmigiano-Reggiano: attitudine casearia del latte, tecnologia di lavorazione e caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche del formaggio”; “Effetti delle condizioni di conservazione sulle proprietà tecnologico-casearie del latte per Parmigiano-Reggiano”; “La maturazione tecnologico-casearia del latte per Parmigiano-Reggiano durante l’affioramento naturale del grasso in differenti condizioni ambientali ed operative”.
Ha partecipato ai seguenti Progetti di Ricerca, finanziati con convenzione tra Università degli Studi di Parma ed enti esterni: Progetto Strategico Qualità Parmigiano-Reggiano Export Extra: “Effettuazione di una serie di misure analitiche su forme di Parmigiano-Reggiano nel corso della maturazione e determinazione degli indici analitici di riferimento della solubilizzazione proteica del Parmigiano-Reggiano al centro ed alla periferia della forma” (Consorzio del Formaggio Parmigiano-Reggiano); “Effettuazione di una serie di misure analitiche su forme di Parmigiano-Reggiano prodotto con la tecnica di alimentazione “Unifeed” con riferimento alla valutazione delle frazioni azotate e alla determinazione degli indici di solubilizzazione proteica” (Consorzio del Formaggio Parmigiano-Reggiano); “Effettuazione di una serie di misure analitiche su forme di Parmigiano-Reggiano prodotto con la tecnica innovativa che prevede la “Raccolta unica giornaliera del latte” con particolare riguardo alla valutazione delle frazioni azotate e degli indici di solubilizzazione proteica” (Consorzio del Formaggio Parmigiano-Reggiano); “Parmigiano-Reggiano: glicolisi a 24 ore e proteolisi a 24 mesi” al fine di determinare gli indici di solubilizzazione della caseina (Consorzio del Formaggio Parmigiano-Reggiano); “Confronto tra le determinazioni analitiche della caseina nel latte effettuate con lo strumento FT120 della Foss Electric e mediante analisi Kjeldahl” (Consorzio del Formaggio Parmigiano-Reggiano); “Valutazione della proteolisi del formaggio Parmigiano-Reggiano effettuate a diversi stadi di maturazione” (Consorzio del Formaggio Parmigiano-Reggiano); “Development of a quick test able to determine the k-casein A and k- casein B content in a milk mass sample” (Associazione Nazionale Allevatori Bovini della Razza Bruna - A.N.A.R.B. and The Swiss Brown Cattle Breeders’ Federation -Schweizer Braunviehzuchtverband SBZV); “Prima caratterizzazione delle qualità chimico-fisiche e tecnologico-casearie del latte ovino prodotto in alpeggio nell’Alto Appennino Modenese” (Consorzio del Parco dell’Alto Appennino Modenese).
È Coordinatore Italiano del Progetto bilaterale di mobilità tra Italia ed Ecuador nell’ambito del Iº Programma esecutivo di collaborazione culturale, scientifica e tecnologica tra la Repubblica Italiana e la Repubblica dell’Ecuador per gli anni 2005-2008: Progetto relativo alla sicurezza alimentare nella Regione del Sud e progetto relativo allo studio degli ultracentenari nella regione Sud dell'Ecuador.
È stato membro della Commissione di studio “Integrazione tra genetica quantitativa e molecolare per il miglioramento delle produzioni animali” dell’Associazione Scientifica di Produzione Animale.
È vicedirettore della rivista “Scienza e Tecnica Lattiero-Casearia”, bollettino ufficiale dell’Associazione Italiana Tecnici del Latte.
Ha svolto attività di Referee per diverse riviste tra cui: Scienza e Tecnica Lattiero-Casearia, Italian Journal of Animal Science, Journal of Food Composition and Analysis, Journal of Dairy Science, Journal of Dairy Research .
È esperto valutatore dei progetti di ricerca, sperimentazione e dimostrazione in agricoltura della regione Lombardia (direzione generale agricoltura - u.o. programmazione e ricerca per le filiere agroindustriali struttura ricerca e innovazione tecnologica).
Inoltre è esperto valutatore dei progetti di ricerca e sviluppo e di innovazione tecnica e tecnologica della regione Toscana (ARSIA Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione nel settore Agricolo-forestale).
Nell’ambito di questa attività di ricerca è stato autore di 159 pubblicazioni su riviste nazionali, internazionali, congressi nazionali ed internazionali.

Il Prof. Summer è a disposizione degli studenti per questioni inerenti la didattica tutti i giorni dalle ore 12.00 alle ore 13.00, compatibilmente con l'attività didattica e di ricerca. Al di fuori di questi orari, gli studenti si ricevono su appuntamento.

Anno accademico di espletamento: 2019/2020

Anno accademico di espletamento: 2018/2019

Anno accademico di espletamento: 2017/2018

Anno accademico di espletamento: 2016/2017

Anno accademico di espletamento: 2015/2016

Anno accademico di espletamento: 2014/2015

Docente di riferimento

Docente tutor

Altri Incarichi

Membo della Commissione Food Project di Ateneo

Delegato Referente per la Ricerca e Terza Missione del Dipartimento di Scienze Medico-veterinarie

Linee di ricerca

Effetti del razze bovine e del polimorfismo genetico delle proteine del latte sulla qualità del latte Fonti di variazione della qualità del latte Effetti delle variazioni stagionali / mensili e stress termico sulla qualità del latte Effetti delle condizioni di conservazione delle proprietà fisico-chimiche e lattiero-casearie del latte Contenuto minerale ed equilibri e qualità del latte per la caseificazione Caratteristiche casearie del latte e relativa qualità dei prodotti Studio delle principali caratteristiche chimico-fisiche e strutturali di latte di capra, di pecora, di ungulati selvatici, di cavalla e d'asina Sviluppo di sistemi di gestione degli animali Pianificazione e sviluppo di nuovi metodi analitici per la determinazione della qualità del latte Principali progetti di ricerca in corso Progetti Internazionali Participant Contact per UNIPR per i seguenti progetti europei: • Horizon 2020 - RIA (Research and Innovation action), Pathways to phase-out contentious inputs from organic agriculture in Europe – Acronimo: Organic-PLUS – Progetto n. 77434 (H2020 –Call: H2020-SFS-2016-2017 submitted for H2020-SFS-2017-2 / 13 Sep 2017 (Sustainable Food Security – Resilient and resource-efficient value chains) Topic: SFS-08-2017 - Organic inputs – contentious inputs in organic farming Type of action: RIA (Research and Innovation action) • Horizon 2020 - Marie Skłodowska-Curie Research and Innovation Staff Exchange (MSCA) – CALL: H2020 – MSCA-RISE-2017 Upgrading and implementing mathematical models to increase nitrogen use efficiency of lactating dairy cows – Acronimo: CowficieNcy Progetto n. 777974 (H2020 – MSCA - RISE-2017 - Grant Agreement n. 777974 – Call/Topic: Research and Innovation Staff Exchange – Type of Action: RISE) Progetti Nazionali • Responsabile scientifico del progetto PSR 2014-2020 della Regione Emilia Romagna Lettiera alternativa stabilizzata per vacche da latte: ottimizzazione dell’utilizzo di lettiera derivante da frazione solida separata da liquame, sottoposta a trattamento di igienizzazione e stabilizzazione” (Lettiera Stabilizzata) (PSR 2014-2020 operazione “16.1.01”Focus Area 2°). • Responsabile scientifico del Progetto di Filiera “L’impatto delle tecnologie innovative sulla caseificazione del Parmigiano-Reggiano” Programma di Sviluppo Rurale dell’Emilia Romagna 2014-2020, FOCUS AREA 3A Operazione 16.2.01 Piano innovazione progetto di filiera – F104. • Referente scientifico per Parma al progetto LATTeco, a valere su Programma di Sviluppo Rurale Nazionale (PSRN) Approvato con decisione (CE2015)8312 del 20/11/2015, Sottomisura 10.2 – Biodiversità, Capofila ANARB Associazione Nazionale Allevatori Razza Bruna

Ultime pubblicazioni:

Orcid

http://orcid.org/0000-0002-4833-657X

Contatti

Telefono
032613
FAX

032611