Prof.ssa

FURLOTTI Katia

Professore di II fascia
Via J. Kennedy, 6 43125 PARMA
Settore scientifico disciplinare:
ECONOMIA AZIENDALE (SECS-P/07)
  • Curriculum Vitae
  • Orario di ricevimento
  • Insegnamenti
  • Incarichi
  • Ricerca

Nata a Parma (Italia) il 27 giugno 1972.

Professore Associato Settore Scientifico Disciplinare SECS/P07 presso il Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali, Università degli studi di Parma dal 31.12.2016.

Ricercatore Settore Scientifico Disciplinare SECS/P07 presso il Dipartimento di Economia, Università degli studi di Parma dal 20 dicembre 2010; dal 20 dicembre 2013 Ricercatore Confermato.

Dottore di Ricerca nel Dottorato di Ricerca in “Determinazione e Comunicazione del valore nelle aziende” istituito presso l’Università degli Studi di Parma, Facoltà di Economia – XXII Ciclo. Titolo conseguito il 24 marzo 2010. Coordinatore del Dottorato: Prof. Stefano Azzali.
Coordinatore del Dottorato: Prof. Stefano Azzali - Tutor: Prof.ssa Anna Maria Fellegara. Tesi di dottorato dal titolo: “Comunicare la responsabilità sociale d’impresa. Un sistema di correlazioni tra informazioni e strumenti”.

Laurea magistrale in Amministrazione e Direzione Aziendale conseguita presso l'Università degli Studi di Parma il 13 luglio 2006. Votazione finale: 110 e lode.
Titolo della Tesi: “Governance e responsabilità sociale d'impresa: possibili convergenze alla luce di alcune evidenze empiriche”.
Relatore: Prof.ssa Anna Maria Fellegara - Correlatore: Prof. Paolo Andrei.
•La tesi ha ricevuto il Premio ASCAI 2006/2007 per Tesi di Laurea in Comunicazione d’impresa.
•La tesi ha ricevuto il Premio “Borsa di studio Mirella Valentini” IV edizione.

Laurea in Economia AZIENDALE conseguita presso l’Università di Parma , il 10 luglio 2003.Votazione 110/110 con lode.(Riconoscimento quale miglior studente del proprio corso di laurea, nell’anno accademico 2001/2002 e nell’anno accademico 2002/2003).

Scuola Nazionale di Metodologia della Ricerca dell’Accademia Italiana di Economia Aziendale (AIDEA), Firenze, 8-13 settembre 2008.

7° Seminario Residenziale di Storia della Ragioneria, Certosa di Pontignano, Siena, 5-6-7 giugno 2008.

Socio dell’ European Accounting Association (EAA).
Socio del network European Business Ethics Network (EBEN) Italia.
Socio del Centre for Social and Environmental Research (CSEAR).
Socio dell'Accademia Italiana di Economia Aziendale (AIDEA)
Socio della Società Italiana di Storia della Ragioneria (SISR).
Socio della Società Italiana dei Docenti di Ragioneria e Economia Aziendale (SIDREA)

Da gennaio 2017 Vice direttore del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dell’Università degli Studi di Parma.
Da dicembre 2017 docente RAQ (Responsabile Assicurazione della Qualità ) del corso di laurea in Amministrazione e Direzione Aziendale (ADA) attivato presso il Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dell’università di Parma.
Da aprile 2015 Membro del gruppo di lavoro Ateneo sostenibile (ex gruppo “Strategia di sostenibilità per l’Ateneo di Parma”) istituito presso l’Università degli Studi di Parma.
Da ottobre 2012 a dicembre 2016 rappresentante dei ricercatori nella Giunta di Dipartimento di Economia.
Membro del Collegio dei Docenti del Dottorato in “Economia e Management dell’Innovazione e della Sostenibilità – EMIS”.
Dal 2010 docente incaricato dell’orientamento per il Corso di Laurea Magistrale in “Amministrazione e Direzione Aziendale”.
Sino a gennaio 2016 membro della Commissione orientamento presso il Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi di Parma.
Sino a gennaio 2016 membro della Commissione Web presso il Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi di Parma.
Da giugno 2011 a giugno 2012 membro della Commissione per la valutazione della preparazione linguistica degli studenti stranieri.
Membro del Laboratorio di Ricerca sulla Responsabilità Sociale delle Imprese, istituito presso il Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi di Parma. Nell’ambito del laboratorio, membro del Comitato di Gestione con delega per il coordinamento dei progetti di ricerca avviati e sviluppati dal Laboratorio.
Membro del Comitato Esecutivo per il corso di perfezionamento “Corso di formazione per l’Esercizio della professione di Dottore Commercialista ed Esperto Contabile” per a.a. 2014-2015 e a.a. 2015/2016.
Negli anni accademici 2005/2006 e 2008/2009 svolgimento di attività di tutorato a supporto delle attività di didattica relative al corso di Laurea triennale in Economia Aziendale e nel 2009/2010 di Laurea Magistrale in Amministrazione e Direzione Aziendale.

Titolare negli ultimi anni dei seguenti corsi:
“Istituzioni di economia aziendale” Gruppo E-N – 63 ore – attivato presso il Dipartimento di Scienze Economiche e aziendali di Parma;
“Responsabilità sociale delle imprese” – 70 ore – attivato presso il Dipartimento di di Scienze Economiche e aziendali di Parma.

L’attività di ricerca verte principalmente sulle seguenti tematiche:
Responsabilità sociale d’impresa e rendicontazione socio-ambientale e di sostenibilità.
Etica d’impresa e codici etici.
Corporate governance e tutela degli interessi istituzionali.
Storia della Ragioneria.

Autrice di pubblicazioni inerenti la responsabilità sociale delle imprese, gli strumenti di rendicontazione sociale e la Corporate Governance, storia della ragioneria.

Principali progetti di ricerca degli ultimi anni:
Responsabilità sociale e rendicontazione socio ambientale.
1) CSR disclosure. La ricerca, ha indagato le caratteristiche dei sistemi di comunicazione in ambito di responsabilità sociale adottati da un campione di società quotate italiane, con l’obiettivo di verificare l’esistenza e studiare le caratteristiche di un sistema di relazioni fra strumenti impiegati dalle aziende per comunicare gli aspetti di RSI e tipologia di informazioni divulgate. I primi risultati dello studio sono stati presentati in occasione del 4th Italian Conference on Social and Environmental Accounting Research (Italian CSEAR 2012), 20-21 settembre 2012 e al Convegno SIDREA 2012, “Innovare per crescere: quali proposte per il governo e l’amministrazione delle aziende?”, Università di Modena e Reggio Emilia, 27-28 novembre 2012.
I risultati della ricerca sono stati pubblicati nella “Rivista Italiana di Ragioneria e di Economia Aziendale” (F. Balluchi, K. Furlotti (2013). CSR disclosure: un sistema di correlazioni fra informazioni e strumenti. Indagine empirica nel contesto italiano, pp. 182-199, ISSN: 1593-9154) e una trattazione più approfondita dell’argomento ha trovato accettazione per la pubblicazione nel volume: F. Balluchi, K. Furlotti (2013), CSR disclosure by Italian companies. An empirical analysis, LAP LAMBERT Academic Publishing, Saarbrucken, Deutschland-Germany.
Tale filone di ricerca si è sviluppato con riferimento alle evoluzioni avvenute negli anni caratterizzati dalla crisi economica; i primi risultati sono stati presentati in occasione di convegni nazionali (Convegno SIDREA 2014, La dimensione etico-valoriale nel governo delle aziende, Università di Palermo) e internazionali (EBEN Research Conference 2014, Ethics in a time of crisis, Lisbona).
La ricerca, negli ultimi anni, ha rilevato l’evoluzione della rendicontazione sociale sotto il profilo temporale. I risultati sono stati presentati durante il VIII Financial Reporting Workshop svoltosi a Parma il 22 e 23 giugno 2017.
2) CSR disclosure e materialità. Nell’ambito della CSR disclosure è stato approfondito il tema della materialità. I primi risultati dello studio sono stati presentati durante il VIII Financial Reporting Workshop svoltosi a Parma il 22 e 23 giugno 2017 (The principle of Materiality in accountability processes: an empirical analysis in Italian context, coautori Federica Balluchi, Katia Furlotti, Riccardo Torelli) e, dopo un approfondimento anche alla luce delle indicazioni fornite, sono stati presentati in occasione del 41stAnnual Congress dell’ European Accounting Association, tenutosi presso l’Università Bocconi dal 30maggio al 1 giugno 2018 (THE KEY ROLE OF STAKEHOLDER ENGAGEMENT IN MATERIALITY PROCESS: A QUANTITATIVE STUDY ON ITALIAN CSR REPORTS, coautori Federica Balluchi, Katia Furlotti, Riccardo Torelli). Il lavoro ha trovato pubblicazione nel volume K. Furlotti (coautori: F. Balluchi, R.Torelli) “Il settore industriale come determinante della materialità nell’informativa volontaria: analisi empirica nel contesto italiano”. DOI:10.17408/RIREARTFBKF010203042018. pp.79-91. In RIVISTA ITALIANA DI RAGIONERIA E DI ECONOMIA AZIENDALE - ISSN:1593-9154 vol. GENNAIO – FEBBRAIO – MARZO – APRILE 2018.
3) CSR disclosure e siti web. La ricerca indaga le peculiarità delle modalità informative che caratterizzano le informazioni divulgate attraverso siti web e social media. I risultati della ricerca sono stati presentati durante l’International Forum on Knowledge Asset Dynamics Knowledge and Management Models for Sustainable Growth (IFKAD 2014) in giugno 2014, a Matera, Italia e in un'ottica diconfronto temporale al 4th Mediterranean Interdisciplinary Forum on Social Sciences and Humanities, MIFS 2016, svoltosi a Barcellona il 16-18 maggio 2016. Il lavoro ha trovato pubblicazione nel volume di proceedings e nella special edition dell’European Scientific Journal (ESJ), August 2016.
4) Rendicontazione sociale nelle Università. La ricerca, parte di un più ampio progetto che coinvolge colleghi di numerosi Atenei, è finalizzata a studiare le caratteristiche dei documenti di rendicontazione sociale delle Università con particolare riferimento al contributo sul tema del Gruppo di Studio del Bilancio Sociale (GBS). In particolare, il lavoro svolto ha riguardato i documenti bilancio sociale, bilancio di sostenibilità e bilancio integrato. Il contributo ha trovato pubblicazione nel volume: C. Mio (a cura di), La rendicontazione sociale negli Atenei italiani. Valori, modelli, misurazioni, Milano, Franco Angeli (contributo: F. Balluchi, K. Furlotti, P.L. Marchini, Modelli di rendicontazione volontaria: bilancio sociale, bilancio di sostenibilità, report integrato).
5) Responsabilità sociale e stakeholder engagement. La ricerca ha inteso investigare in che misura e con quali modalità i gruppi di imprese italiani quotati alla Borsa Valori di Milano, impostano e attuano processi di coinvolgimento dei loro interlocutori. Una prima esposizione dei risultati è stata fatta in occasione dell’EBEN Annual Conference 2009, “Pathos for Ethics, Leadership, Excellence and the Quest for Sustainability”, 9-12 settembre 2009, Athens, Greece. I risultati della ricerca sono poi stati accettati per la pubblicazione nel volume: K. Furlotti, F. Balluchi (2013), Developing stakeholders’ engagement. An empirical investigation on Italian listed companies, LAP LAMBERT Academic Publishing, Saarbrucken, Deutschland – Germany.
6) Partecipazione al gruppo di ricerca del G.B.S. “Il Bilancio Sociale dei gruppi” Coordinatori: Prof. Paolo Andrei e Prof. Michele Andreaus (2009-2010). Il lavoro di ricerca ha condotto alla pubblicazione del Documento di ricerca n°11: “Il bilancio socio-ambientale nei gruppi aziendali”, nel quale la sottoscritta si è occupata di alcuni aspetti attinenti la sezione relativa all’identità aziendale. I risultati della ricerca sono stati presentati durante il convegno “Il Bilancio Socio-Ambientale nei Gruppi Aziendali. Presentazione del documento di ricerca GBS n. 11, 26 novembre 2010, Parma.
7) Nel 2010 è stato approfondito il tema della cooperazione tra mondo delle imprese for profit e realtà non profit. I risultati dello studio sono stati presentati in occasione del XVI Simposium Internazionale sull’Etica “Ethics, Business and Society: “Facing the Crisis: Towards a New Humanistic Synthesis” (Barcellona, maggio 2010) e anche del XXXIII Convegno AIDEA “Pubblico e non profit per un mercato responsabile e solidale. Amministrazioni pubbliche, enti non profit, fondazioni, imprese cooperative, imprese sociali: competizione e collaborazione” (Milano, ottobre 2010); gli stessi sono stati pubblicati in un volume che raccoglie gli atti del convegno in oggetto: P. Andrei, F. Balluchi, K. Furlotti (2011), Collaborazione tra aziende profit e non profit: spunti di riflessione emergenti dall'enciclica Caritas in Veritate, in Borgonovi E.; Mussari R. (a cura di) Collaborare e competere per un mercato responsabile e solidale. Amministrazioni pubbliche, enti non profit, fondazioni, imprese cooperative, imprese sociali, Il Mulino, Bologna.
Il lavoro,approfondito in una prospettiva più generale è inoltre stato pubblicato nel volume Savignon, A. B., Gnan, L., Hinna, A., & Monteduro, F. (a cura di) Hybridity in the Governance and Delivery of Public Services, Emerald Group Publishing, 2018; contributo: P. Andrei, F. Balluchi, K. Furlotti (2018) Collaboration between for-profit and non-profit organizations: some insight into the social doctrine of the church.
8) Collaborazione nell’ambito del progetto PRIN 2005 (“Comunicazione del valore e tutela degli interessi istituzionali nei gruppi aziendali”) con l’Unità di ricerca di Trento sul tema “Comunicazione e responsabilità sociale nei gruppi aziendali”, coordinatore: Prof. Michele Andreaus. Il lavoro ha condotto alla pubblicazione del volume: M. Andreaus (a cura di), La rendicontazione sociale nei gruppi aziendali, McGraw-Hill, Trento, 2007, di cui la sottoscritta è autrice del seguente contributo: Capitolo 4, Paragrafo 4.1: “Gli assetti di corporate governance e la loro rappresentazione nel bilancio sociale”.
I risultati della ricerca sono stati presentati in occasione di diversi convegni:
-“La rendicontazione sociale nei gruppi aziendali”, 14 maggio 2008, Università di Trento;
-15th International Symposium on Ethics, Business and Society, “Business and Management: Towards More Human Models and Practices”, IESE Business School, University of Navarra, 16-17 maggio 2008, Barcelona, Spain;
-EBEN Research Conference 2008, “Power Relations in and around Corporations”, 19-21 giugno 2008, Lille, France.
9)Progetto locale (2008-2010): “Valori, etica e responsabilità sociale dell’impresa” (Collaborazione Confartigianato Apla e Università degli Studi di Parma). I risultati della ricerca sono stati presentati durante il convegno “Valori, etica e responsabilità sociale dell’impresa”, 24 ottobre 2009 a Parma e in occasione del convegno “3rd Bergamo-Wharton Joint Conference. Stakeholder Theory(ies): Ethical Bases, Managerial Applications, Conceptual Limits”, organizzato a Bergamo nel luglio 2010.
Gli stessi sono stati poi pubblicati nel 2012 nella rivista Piccola Impresa/Small Business: F. Balluchi, K. Furlotti, A. Petruzziello (2011). PMI e responsabilità sociale: un'analisi empirica nel contesto italiano. Piccola Impresa, vol. 3, p. 37-68.
Un approfondimento della ricerca focalizzato sugli aspetti ambientaliè stato presentato durante il “1st Annual International Interdisciplinary Conference, AIIC 2013”, svoltosi il 24-26 Aprile presso University of the Azores, Azores, Portugal.
Il lavoro è stato pubblicato nel volume contenente gli atti del convegno. Tale volume ha costituito, inoltre, uno special issue della rivista “European Scientific Journal” (ESJ), ESJ June 2013 /special/ edition N.1.
10) Progetto locale “Il Bilancio Sociale in Credem S.p.A.” (2007-2008), finalizzato ad approfondire gli strumenti di rendicontazione sociale con particolare riferimento al settore bancario.
11) Partecipazione al progetto locale: “Bilancio sociale e valori di impresa” (2003-2005 -Convenzione Facoltà di Economia – 10 aziende locali). Coordinatore: Prof. Paolo Andrei. Il lavoro ha condotto alla pubblicazione del volume: P.L. Marchini - V. Tibiletti (a cura di), Bilancio Sociale e valori d’impresa, MUP, Parma, 2004, di cui la sottoscritta è autrice di diversi contributi (Capitolo 1 – La responsabilità sociale dell’impresa, Capitolo 3, Paragrafo 3.2 – Il modello elaborato dal Gruppo di Studio per la statuizione del Bilancio Sociale (GBS), Capitolo 4, Paragrafo 4.3.1 – Aree critiche di redazione del bilancio sociale: le risorse umane).

Etica d’impresa e codici etici aziendali.
12) Progetto locale: “Il D. Lgs. n.231/2001 e la responsabilità amministrativa degli Enti. Aspetti normativi e profili di criticità applicativa”. I risultati della ricerca sono confluiti nella pubblicazione: P.L. Marchini, V. Tibiletti, K. Furlotti, M. Belloni (2013). Modelli organizzativi ex D.Lgs. n. 231/2001 nel settore del trasporto pubblico. Caratteristiche, diffusione e rapporti con il codice etico nel contesto nazionale. Il controllo nelle società e negli enti, Anno XVII, fasc. II, Marzo-Aprile 2013, pp. 203-245, ISSN: 1720-4437.
Un approfondimento in tema di codici etici e applicazione del Decreto 231 nelle società quotate italiane è stato presentato in occasione di diversi eventi:
- 23° convegno EBEN Annual Conference “Which Values for Which Organisations” tenutosi a Trento in Settembre 2010. Paper realizzato in collaborazione con Pier Luigi Marchini e Veronica Tibiletti: “Code of Ethics and Rules on Corporate Behaviour. Some Insights from the Italian Context”.
- II Convegno Nazionale SIDREA 2010 “I risultati aziendali: significato, misurazione, comunicazione”, Università degli Studi di Napoli “Federico II”, 1-2 dicembre 2010. Paper realizzato in collaborazione con Pier Luigi Marchini e Veronica Tibiletti: “Codici Etici e responsabilità amministrativa delle società ex D. Lgs. 231/2001. Alcune riflessioni alla luce dell’analisi del contesto italiano”.
I risultati della ricerca sono stati pubblicati nella “Rivista Italiana di Ragioneria e di Economia Aziendale” (K. Furlotti, P.L. Marchini, V. Tibiletti (2013). La relazione tra Codici Etici e Decreto Legislativo 231/2001. Alcune riflessioni alla luce dell’analisi del contesto italiano, vol. 7/8/9/2013, pp. 301-316, ISSN: 1593-9154).
La tematica dei codici etici è stata, inoltre, indagata con riferimento al settore alimentare. I risultati sono stati esposti durante il 5th Mediterranean Interdisciplinary Forum on Social Sciences and Humanities, MIFS 2017, svoltosi a Barcellona il 18-19 maggio 2017: Moral Values and Codes of Ethics of the World’s Ten Biggest Food and Beverage Companies. Il lavoro ha trovato pubblicazione nel volume di proceedings e nella special edition dell’European Scientific Journal (ESJ), August 2017 SPECIAL edition.
13) Dal 2006 al 2008 partecipazione al progetto “Verso un codice etico unico per le PMI” – Misura 2.1 - Azione C del programma triennale per lo sviluppo delle attività produttive industriali 2003-2005, in collaborazione con CNA innovazione, finalizzato allo studio dei codici etici, in particolare con riferimento alle aziende di piccola e media dimensione (PMI) appartenenti ai settori dell’edilizia e dell’agroalimentare. Il lavoro di ricerca si è articolato in una prima fase di approfondimento teorico in tema di etica d’impresa e di codici etici, per giungere poi alla definizione di uno schema di riferimento utile per la predisposizione di un codice etico adottabile da aziende di piccole e medie dimensioni appartenenti ai settori dell’edilizia e dell’agroalimentare.
- Il lavoro ha condotto alla pubblicazione di un Vademecum: “Verso un Codice Etico Unico per le PMI”.
- I risultati della ricerca sono stati presentati durante il convegno “Innovazione responsabile: il codice etico per la PMI”, 6 giugno 2008, Bologna.

Corporate Governance
14) L’ambito di studi inerenti la corporate governance si sviluppa, in particolare, con riferimento agli aspetti connessi alle problematiche di genere. I primi risultati sono stati presentati durante il 2nd Workshop on Gender: Culture and Gender Issues organizzato da IPAZIA - Osservatorio Scientifico sulle questioni di genere, Università Niccolò Cusano, 8 marzo 2016.
Il lavoro ha in seguito approfondito la tematica di genere nella più ampia prospettiva che abbraccia anche le politiche in materia sviluppate dalle aziende, la cui disclosure si ritrova nei documenti di rendicontazione sociale. I primi risultati di questo approfondimento sono stati accettati per la discussione durante il 6th Social and Environmental Accounting Conference (CSEAR Italy) che si svolgerà a Parma il 30 giugno, 1 luglio 2016. Un approfondimento della ricerca è stato presentato durante VIII Financial Reporting Workshop svoltosi a Parma il 22 e 23 giugno 2017 e durante il 41st EAA Annual Congress svoltosi a Milano 30 maggio - 1 giugno 2018; intervento: Women on the Board of Directors and Gender Policies in Corporate Social Responsibility Reporting di Furlotti K., Mazza T., Tibiletti V., Triani S.
Il lavoro ha dato origine alla seguente pubblicazione: Furlotti, K., Mazza, T., Tibiletti, V., & Triani, S. (2018). Women in top positions on boards of directors: Gender policies disclosed in Italian sustainability reporting. Corporate Social Responsibility and Environmental Management.
15) Gli studi in tema di governance si sono sviluppati anche nella direzione di indagare le correlazioni fra caratteristiche degli assetti di governo ed etica aziendale. In questo senso la ricerca ha analizzato le relazione fra le caratteristiche degli organi di amministrazione e controllo e l’esistenza e le caratteristiche di codici etici aziendali volontariamente prodotti dalle società. I primi risultati del lavoro sono stati presentati al nono Workshop di Financial reporting svoltosi a Bologna il 14 e 15 giugno 201 (The quality of Codes of Ethic:an empirical analysis in the Italian context, K.Furlotti, T. Mazza).
16) Infine, la tematica della governance è stato analizzata sotto il profilo dei processi di Board Evaluation; il lavoro è stato discusso al Convegno nazionale SIDREA 2016, Il governo aziendale tra tradizione e innovazione, che si è svolto presso l’Università di Pisa il 15-16 settembre 2016. Il contributo (Fellegara A.M., Furlotti K., Tibiletti V., L’autovalutazione del board nelle societa’ quotate. Riflessioni di sintesi nel contesto nazionale) è stato pubblicato nel volume Marchi L., Lombardi R., Anselmi L., (a cura di), Il governo aziendale tra tradizione e innovazione, FrancoAngeli, Milano, 2016.

Storia della ragioneria.
17) L’ambito di studi inerenti la storia della ragioneria si è concentrato, in particolare su alcune tematiche connesse alla storia della città di Parma. In particolare, sono state studiate le peculiarità dell’informativa contabile durante il periodo di Maria Luigia. I risultati, presentati al X Convegno Nazionale della Società Italiana di Storia della Ragioneria a Milano, nel novembre 2009 , sono stati pubblicati nella “Rivista Contabilità e Cultura Aziendale” (2012, vol. XII).
18) Gli studi in tema di storia della ragioneria si sono, inoltre, sviluppati approfondendo la tematica della governance e della rendicontazione del Teatro Regio di Parma; i primi risultati sono stati presentati in occasione del XI Convegno Nazionale della Società di Storia della Ragioneria, Roma, 2-3 dicembre 2011 e sono stati pubblicati nel volume “Saggi di storia delle discipline aziendali e delle dottrine economiche. Scritti in onore di Antonio Amaduzzi”. Il lavoro è stato approfondito in seguito, attraverso lo studio dei documenti di informativa contabile riguardanti le vicende del Teatro Regio di Parma nel periodo in esame. I risultati del lavoro di ricerca sono stati presentati durante il XII Convegno Nazionale della Società Italiana di Storia della Ragioneria, Parma il 28-29 novembre 2013 e pubblicati nel volume di raccolta degli atti del convegno. Il lavoro è stato pubblicato nel volume: 2017, K. Furlotti (coautori: P. Andrei, F. Balluchi, R.Torelli) “Economicità e governance del Teatro Regio di Parma nel XIX secolo” Monte Università Parma Editore, Parma, 2017.
19) In occasione di Expo 2015 è stato realizzato un lavoro sulla storia del Consorzio del Prosciutto di Parma sotto il profilo sia dell’evoluzione in materia di governance del Consorzio, sia con riferimetno al ruolo dallo stesso svolto nell’ambito della promozione e diffusione del prodotto sul territorio. I primi risultati del lavoro sono stati presentati in occasione del Workshop on Accounting and Food, organizzato dalla SISR, Società italiana di Storia della Ragioneria, presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca nel giugno 2015 (P. Andrei – F. Balluchi – K. Furlotti – P.L. Marchini – V. Tibiletti, The Parma Ham Consortium (Consorzio del Prosciutto di Parma): some insights from an accounting and governance historical perspective). La ricerca è stata poi pubblicata nel volume D’Amico, Di Pietra, Sargiacomo, Accounting and Food. Some italian Experiences, Routledge, New York, 2016 (contributo: K. Furlotti, (coautori: P. Andrei, F. Balluchi, P.L. Marchini, V. Tibiletti) “The Parma Ham Consortium (Consorzio del Prosciutto di Parma): some insights from an accounting and governance historical perspective).
20) Più recente ricerca in tema di storia della ragioneria riguarda il periodo dell’invasione francese in Parma; i primi risultati della ricerca, in corso di approfondimento, sono stati presentati in occasione del XXXVII Convegno Nazionale AIDEA, “Sviluppo, sostenibilità e competitività delle aziende: il contributo degli economisti aziendali” svoltosi a Piacenza, Università Cattolica del Sacro Cuore, settembre 2015.

Ulteriori progetti di ricerca
21) PRIN 2005: “Comunicazione del valore e tutela degli interessi istituzionali nei gruppi aziendali” (Progetto di rilievo nazionale co-finanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca). Coordinatore: Prof. Stefano Azzali. I risultati della ricerca sono stati pubblicati nel volume: S. Azzali (a cura di), Comunicazione del valore e tutela degli interessi istituzionali nei gruppi aziendali, McGraw-Hill, Milano, 2008.
Con riferimento all’unità locale di Parma il lavoro di ricerca ha condotto alla pubblicazione dei volumi:
S. Azzali (a cura di), Trasparenza dei bilanci e tutela del risparmio nei gruppi aziendali, McGraw-Hill, Milano, 2007, di cui la sottoscritta è autrice del Capitolo 3 – L’adozione degli IAS/IFRS nei gruppi assicurativi e del Capitolo 10 – Schemi di bilancio IAS/IFRS nei gruppi assicurativi.
A.M. Fellegara (a cura di), Governo, controllo e informazione societaria nei gruppi aziendali, McGraw-Hill, Milano, 2008, di cui la sottoscritta è autrice del Capitolo 5 – L’informativa volontaria nei gruppi aziendali.
I risultati della ricerca sono stati presentati durante il convegno “Assetti proprietari e comunicazione economico-finanziaria nei gruppi aziendali”, 7 febbraio 2008, Università degli Studi di Parma.
22) Partecipazione al progetto di ricerca pluriennale sul bilancio consolidato redatto secondo i principi contabili internazionali condotta da docenti delle Facoltà di Economia delle Università di Brescia, Genova, Varese (Insubria), Napoli, Parma, Pavia, Verona e Venezia volto ad indagare la modalità con la quale i principi contabili internazionali sono stati interpretati e applicati nella redazione del bilancio consolidato delle società quotate presso la Borsa Valori di Milano. In particolare, la sottoscritta ha approfondito il tema dell’omogeneità dei valori nei bilanci consolidati delle società quotate.
Il lavoro ha condotto alla pubblicazione del volume: L. Rinaldi (a cura di), L’applicazione degli IAS/IFRS, Il Sole 24 Ore, Milano, 2009, di cui la sottoscritta è autrice del Capitolo 3, Paragrafo 3.4 – L’omogeneità della moneta di conto.
23) PRIN 2003: “L’adozione dei principi contabili internazionali (IFRS) in Italia: riflessi sulla gestione d’impresa e sui processi di comunicazione economico-finanziaria” (Progetto di rilievo nazionale co-finanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca). Coordinatore: Prof. Paolo Andrei. Il lavoro ha condotto alla pubblicazione del volume P. Andrei (a cura di), L’adozione degli IAS/IFRS in Italia: impatti contabili e profili gestionali, Giappichelli, Torino, 2006. I risultati della ricerca sono stati presentati durante il convegno “L’adozione degli IAS/IFRS in Italia: impatti contabili e riflessi gestionali”, 3 marzo 2006, Università di Parma.

Il ricevimento studenti si volge il martedì in orario 11-13 nell'ufficio della docente al primo piano delle sede centrale del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali. Nel periodo di erogazione dei corsi, da settembre a dicembre, il ricevimento si svolge anche il giovedì in orario 11-13. In tali orari non è necessario prendere appuntamento. Eventuali necessità in differenti giornate e orari possono essere concordate via mail.

Anno accademico di espletamento: 2019/2020

Anno accademico di espletamento: 2018/2019

Anno accademico di espletamento: 2017/2018

Anno accademico di espletamento: 2016/2017

Anno accademico di espletamento: 2015/2016

Anno accademico di espletamento: 2014/2015

Docente tutor

Docente di riferimento

Ultime pubblicazioni:

Contatti

Telefono
032503