Prof.

MAMBRIANI Carlo

Professore di I fascia
Parco Area delle Scienze, 181/A 43124 PARMA
  • Curriculum Vitae
  • Insegnamenti
  • Incarichi
  • Ricerca

Nato a Milano nel 1963, si è laureato con lode in architettura presso il Politecnico di Milano. Nel 1997 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Storia dell’architettura presso il Politecnico di Torino. Si è occupato soprattutto di architettura emiliana d’età moderna, della cultura architettonica francese nell’Europa del XVIII sec. e di storia del giardino. Ha collaborato con il britannico The Dictionary of Art, diverse riviste di storia dell’arte e dell’architettura e, dal 1995 con l’Ufficio Studi del Ministero dei Beni Culturali. Sta ultimando monografie su L’architettura tardobarocca a Parma, e sull’Accademia di Belle Arti di Parma. Collabora, inoltre, con l’Atlante Italiano del Barocco e con la collana Electa sull’architettura italiana (volumi sul Seicento e sul Settecento).
Ha tenuto per contratto corsi di Storia dell’Architettura I presso la II Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano. Dal 1999 al 2006 è stato Ricercatore (ICAR/18) presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Ferrara, dove ha insegnato Storia dell’Architettura Contemporanea e Moderna, e ha svolto ricerche su:
1) Architettura del Cinquecento a Ferrara dall’età di Alfonso I alla Devoluzione;
2) Architettura religiosa nella diocesi di Ferrara e Comacchio dal Medioevo all’età contemporanea;
3) L’opera e il ruolo di Giambattista Aleotti in Emilia Romagna.
Dal 1° novembre 2006 è Professore Associato e, dal 2015, Professore Ordinario presso dell'Università degli Studi di Parma. In questo Ateneo ha disimpegnato le mansioni di Vicedirettore del Dipartimento di Ingegneria Civile, del Territorio, dell'Ambiente e dell'Architettura (DICATeA) e di Presidente del Consiglio del Corso di Laurea in Scienze dell'Architettura (dal dicembre 2013).
È stato coordinatore regionale del progetto di ricerca dell’Ufficio Studi del Ministero per i Beni Culturali per il Dizionario Biografico dei Giardini Italiani. Dal 2007 è membro del Collegio Docenti del Dottorato di Ricerca in Storia dell’architettura presso il Politecnico di Torino e membro del Comitato scientifico della Fondazione Magnani-Rocca (Mamiano di Traversetolo-Parma). E' socio effettivo dell'Accademia Nazionale di Belle Arti di Parma e socio ordinario della Deputazione di storia patria per le province parmensi, presso la quale è Delegato al settore Toponomastica.

PRINCIPALI PUBBLICAZIONI:
1. Materiali per una storia dell’Accademia di Belle Arti di Parma, in “Parma nell’arte”, 1989-1990, pp. 17-34.

2. Petitot, Ennemond Alexandre, voce in The Dictionary of Art, London, Macmillan, 1996, vol. 24, pp. 552-553.

3. L’Accademia di Belle Arti di Parma e la formazione dell’architetto, in L’architettura nelle Accademie riformate: insegnamento, dibattito culturale, interventi pubblici, atti del seminario (Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano, 16-17 novembre 1989), Milano, Guerini, 1992, pp. 167-191.

4. “La Versaglia dei duchi di Parma”: prototipi e metamorfosi dei giardini di Colorno, in I Giardini del “Principe”, atti del convegno (Racconigi 22-24 settembre 1994), Torino 1994, vol. I, pp. 149-158.

5. Permanenze e innovazioni tipologiche nelle residenze parmensi del secondo Settecento, in L’uso dello spazio privato nell’età dell’Illuminismo, a cura di G. Simoncini, vol. VII collana L’ambiente storico. Studi di storia urbana e del territorio, Firenze. Leo S. Olschki, 1995, tomo I, pp. 273-286.

6. Dalla corte alla città. Le trasformazioni della Pilotta dagli ultimi Farnese a oggi, in Il palazzo della Pilotta a Parma, a cura di L. Fornari Schianchi, Parma-Milano, Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza, Franco Maria Ricci, 1996, pp. 34-48; 81-89.

7. con Jaume ROSELL e Alda TACCA, Arquitectura, construcció i ciutat en la història d’Occident, vol. I: El món antic, Tremp (Barcelona), Garcineu, 1998.

8. Amœnæ maiestatis genio. I giardini ducali di Parma e di Colorno, in Giardini regali. Fascino e immagini del verde nelle grandi dinastie: dai Medici agli Asburgo, catalogo della mostra (Passariano, 19 giu. – 8 nov. 1998), a cura di M. Amari, Milano, Electa, 1998, pp. 105-116.

9. Tradizione inglese e riprese formali nei giardini parmensi sullo sfondo delle lotte agrarie, in La memoria, il tempo, la storia nel giardino italiano fra ’800 e ’900, a cura di V. Cazzato, Roma, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, 1999, pp. 205-224.

10. I Bibiena nei ducati farnesiani di Parma e Piacenza, in I Bibiena, una famiglia europea, catalogo della mostra (Bologna 2000-01), a cura di D. Lenzi e J. Bentini, Venezia 2000, pp. 97-108 (più schede 92-96 della sezione Architetture, pp. 347-355).

11. I ducati di Parma, Piacenza e Guastalla, in Il Settecento, collana Storia dell’architettura italiana, a cura di G. Curcio ed E. Kieven, Milano, Electa, 2000, vol. II, pp. 452-461.

12. Ferdinando e Parma: fonti ed esiti architettonici per un lascito artistico, in D. Gallingani (a cura di), I Bibiena, una famiglia in scena: da Bologna all’Europa, atti del convegno internazionale di studi (Bologna, 25-26 sett. 2000), Firenze, Alinea, 2002, pp. 131-145.

13. I ducati farnesiani di Parma e Piacenza, in A. Scotti (a cura di), Il Seicento, collana “Storia dell’architettura italiana”, Milano, Electa, 2003, pp. 370-391.

14. Le residenze imperiali nel dipartimento del Taro, in“RNR – Rivista Napoleonica”, 10/2004-11/2005 numero monografico Les Maisons de l’Empereur. Residenze di corte in Italia nell’età napoleonica (atti del convegno, Lucca 23-24 gennaio 2004), a cura di F. Ceccarelli e G. D’Amia, pp. 123-144.

15. La doppia anima del Teatro Regio di Parma, in Carlo MAMBRIANI, Paolo BARBARO, Gustavo MARCHESI, Parma. Il Teatro Regio, Parma, VOS Editore, 2005, pp. 18-47.

16. Il Giardino di Parma. Da delizia ducale a patrimonio collettivo di arte e natura, Reggio Emilia, Diabasis, 2006.

17. «In fieri». La caparbia costruzione di una residenza nobiliare, in Paola CESCHI LAVAGETTO, Carlo MAMBRIANI, Alessandra TALIGNANI, Palazzo Sanvitale a Parma. Storia, Architettura, Arte, Torino, U. Allemandi & C., 2006, pp. 101-148.

18. Le dimore di Brandi e Magnani, in La passione e l’arte. Cesare Brandi e Luigi Magnani collezionisti, a cura di L. Fornari Schianchi e A.M. Guiducci, catalogo della Mostra (Siena, S. Maria della Scala, dicembre 2006-2007), Torino, U. Allemandi & C., 2006, pp. 17-22.

19. Un’alternativa alle corone di San Luca: i concorsi dell’Accademia di Parma tra 1780 e 1800, in Contro il barocco. Apprendistato a Roma e pratica dell’architettura civile in Italia 1780-1820, catalogo della mostra (Roma, 19 aprile-19 giugno 2007), a cura di A. Cipriani, G.P. Consoli, S. Pasquali, Roma, G. Campisano, 2007, pp. 109-132.

20. Progetti di Girolamo Magnani e Paolo Gazola per il Teatro Municipale di Piacenza (1857), in Un nuovo teatro applauditissimo. Lotario Tomba e il Teatro Municipale di Piacenza, atti della giornata di studi (Piacenza, 4 dicembre 2005) a cura di G. Ricci e V. Anelli, Biblioteca Storica Piacentina, n.s., 21, Piacenza 2007, pp. 143-165.

21. Ruina docet. Le false rovine e il loro insegnamento nel corso dell’età moderna, in Giorgio PIGAFETTA, Storia dell’architettura moderna. Imitazione e invenzione tra XV e XX secolo, 2 voll., Torino, Bollati Boringhieri, 2007, vol. II, pp. 561-572.

22. L’architettura in Accademia (1752-1877), in La galleria delle arti dell’Accademia di Parma, a cura di M. Dall’Acqua e L. Fornari Schianchi, Parma, Monte Università Parma editore, 2007, pp. 67-91.

23. Un’antica dimora nel cuore cittadino (pp. 13-22), Un angolo di Parma neoclassica (pp. 63-82), Comfort, eclettismo e modernità nelle trasformazioni recenti (pp. 83-94), in L. VIOLA, C. MAMBRIANI, Palazzo Venturini, già Baiardi. Vicende storiche e decorative di una dimora parmigiana, Reggio Emilia, Diabasis, 2008.

24. Da tempio civico a chiesa magistrale: la nuova Steccata costantiniana, in Santa Maria della Steccata a Parma. da chiesa “civica” a basilica magistrale dell’Ordine costantiniano, a cura di B. Adorni, Ginevra-Milano, Skira, 2008, pp. 113-145.

25. Voci biografiche ANQUETIL François, CITTERIO Antonio, CONTANT D’IVRY Pierre, MARUSSIG Guido, MELI LUPI DI SORAGNA TARASCONI SMERALDI Lupo, MELZI DI CUSANO Luisa, PASSERINI Giovanni, PETITOT Ennemond-Alexandre, RIVAROLA MELI LUPI DI SORAGNA Anna, BARRACCO Roberto, MAGNANI Luigi, PAULUCCI Filippo, PEIRANO Enrico Amilcare, RAGGIO MALENCHINI Fortuny, VERDI Giuseppe, ZILERI DAL VERME Enrico, ZILERI DAL VERME Giulio, ZILERI DAL VERME Luchino, e curatela regionale per l’Emilia Romagna, in Atlante topografico del giardino italiano 1750-1945. Dizionario biografico di architetti, giardinieri, botanici, committenti, letterati e altri protagonisti, a cura di Vincenzo Cazzato, 2 voll., Ministero per le Attività e i Beni culturali – Ufficio Studi, Roma, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, 2009, I, pp. 443-502.

26. La reggia venatoria ridisegna il territorio, in Il Bosco di Torrile. Storia e futuro di una foresta perduta, a cura di Carlo Mambriani, Reggio Emilia, Diabasis, 2009, pp. 104-117.

27. con Bruno Adorni, Dai prodigi mariani al tempio esagonale (1603-1628), in Santa Maria del Quartiere in Parma. Storia, rilievo e stabilità di una fabbrica farnesiana, a cura di P. Giandebiaggi, C. Mambriani, F. Ottoni, Parma, Fondazione Cariparma, Grafiche Step (stampa), 2009, pp. 31-42.

28. Dagli altri barocchi e gli ampliamenti bibieneschi al Pantheon civico (1628-XX sec.), in Santa Maria del Quartiere in Parma. Storia, rilievo e stabilità di una fabbrica farnesiana, a cura di P. Giandebiaggi, C. Mambriani, F. Ottoni, Parma, Fondazione Cariparma, Grafiche Step (stampa), 2009, pp. 42-57.

29. L’architecture équestre à la cour de Parme chez les Farnèse et les Bourbons (XVIe-XVIIIe siè-cles), in Architecture équestre. Hauts lieux dédiés au cheval en Europe, sous la direction de P. Liévaux et Patrice Franchet d’Espèrey, Arles-Paris, Actes Sud, 2010, pp. 119-131.

30. Modelli francesi ed emiliani alla corte farnesiana di Parma, in Michelangelo Garove 1648-1713, un architetto per Vittorio Amedeo II (Architettura e Potere, 1), a cura di P. Cornaglia, Roma, Campisano, 2010, pp. 93-105.

31. 1860: prima e dopo. Gli artisti parmensi e l’Unità d’Italia, a cura di G. Fiaccadori, A. Malin-verni, C. Mambriani, catalogo della mostra (Parma, Palazzo Bossi Bocchi, 15 gennaio – 27 marzo 2011), Parma, Fondazione Cariparma, 2011.

32. « Sans confusion quoique très noble ». Caylus, Petitot et la chapelle d’Harcourt à Notre-Dame de Paris, in Le public et la politique des arts au siècle des lumières, atti del convegno, Paris, INHA, 17-19 dicembre 2009, a cura di C. Henry e D. Rabreau, Bordeaux, William Blake & Co., 2011 (Annales du Centre Ledoux, VIII), pp. 145-153, pl. XI, figg. 64-67.

33. Parma: immagini della città dal Ducato all’Unità d’Italia, a cura di G. Fiaccadori, A. Malin-verni, C. Mambriani, catalogo della mostra (Parma, Palazzo Bossi Bocchi, 19 novembre 2011 – 19 febbraio 2012), Parma, Fondazione Cariparma, 2011.

34. Una continuità esemplare : opere pubbliche, linguaggio e protagonisti a Parma tra Ancien régime e Restaurazione, in L’architecture de l’Empire entre France et Italie, sous la direction de L. Tedeschi et D. Rabreau, Mendrisio University Press-Silvana Editoriale, Mendrisio (CH) – Cinisello Balsamo, pp. 169-182.

35. Un severo giudizio francese sul progetto vanvitelliano di Caserta, in “Siti reali e territorio. Sto-ria restauro e valorizzazione” (ISSN 2280-3777), n. 0, febbraio 2012, pp. 28-32.

36. Un eclettismo programmatico: il caso di Petitot, in Benedetto Alfieri 1699-1767, architetto di Carlo Emanuele III, a cura di P. Cornaglia, E. Kieven e C. Roggero, Roma, Campisano Editore, 2012 (Architettura e potere, 2), pp. 99-110.

37. Il primo concorso di architettura dell’Italia sabauda, in Il complesso delle tramvie elettriche parmensi a Barriera Bixio. Storia e progetto, a cura di G. Leoni, Roma, Officina Edizioni, 2012 (Architetture e Arti, 4), pp. 32-63

38. Guglielmo Du Tillot: regista delle arti nell’età dei Lumi, a cura di G. Fiaccadori, A. Malinverni, C. Mambriani, catalogo della mostra (Parma, Palazzo Bossi Bocchi, 28 ottobre 2012-27 gennaio 2013), Parma, Fondazione Cariparma, 2012

39. Creazione e crescita dell’«Alveare delle Nobili Api», in Il collegio dei Nobili di Parma. La formazione della classe dirigente (secoli XVII-XIX), a cura di A. Mora, Parma 2013, pp. 17-41 (Crisopoli, IV),

40. con F. Ottoni, F. Aureli e P. Mignosa, An integrated conservation process between history and hydraulics. The case of the ancient masonry “Tower of waters” in Colorno, Parma, in Online Prooceedings of Int. Conf. Built Heritage 2013. Monitoring Conservation and Management (Ed. M. Boriani, co-ed. R. Gabaglio, D. Gullotta), Politecnico di Milano, 2013, ISBN: 978-88-908961-0-1, pp. 228-235 (http://www.bh2013.polimi.it/sub_pub.htm).

41. con E. Coïsson ed E. Fadda, Le vulnerabilità del patrimonio culturale: una gerarchia delle ur-genze, in Strategie e programmazione della conservazione e trasmissibilità del patrimonio culturale, a c. di A. Filipović e W. Troiano, Roma, Fidei Signa, 2013,

42. L’editoria di architettura in un principato di età moderna, in C. Mambriani (a cura), Il torchio e l’architetto. Opere a stampa e biblioteche di architettura nei ducati di Parma e Piacenza in età farnesiana (1545-1731), Roma, Edizioni Quasar, 2013, pp. 13-21.

43. Per un corpus delle edizioni di architettura nella Biblioteca farnesiana di Napoli, in C. Mambriani (a cura), Il torchio e l’architetto. Opere a stampa e biblioteche di architettura nei ducati di Parma e Piacenza in età farnesiana (1545-1731), Roma, Edizioni Quasar, 2013, pp. 79-87.

44. Attrattive dei ducati parmensi per gli architetti francesi del secondo Settecento: il caso di Per-cier e Fontaine, in Charles Percier e Pierre Fontaine dal soggiorno romano alla trasformazio-ne di Parigi, a cura di S. Frommel, J.Ph. Garric ed E. Kieven, Cinisello Balsamo (MI), Silvana Editoriale, 2014, pp. 41-53, tavv. 1-12 (Studi della Biblioteca Hertziana, 9).

Anno accademico di espletamento: 2019/2020

Anno accademico di espletamento: 2018/2019

Anno accademico di espletamento: 2017/2018

Anno accademico di espletamento: 2016/2017

Anno accademico di espletamento: 2015/2016

Anno accademico di espletamento: 2014/2015

Anno accademico di espletamento: 2013/2014

Docente di riferimento

Ultime pubblicazioni

Contatti

Telefono
905945