Prof.

QUINTELLI Carlo

Professore di I fascia
Parco Area delle Scienze, 181/A 43124 PARMA
  • Curriculum Vitae
  • Insegnamenti
  • Incarichi
  • Ricerca

1982 - Si laurea in Architettura al Politecnico di Milano nel 1982 con il Prof. G. Canella (100/100 e lode).
1987 - Consegue il titolo di Dottore di Ricerca in Composizione Architettonica presso lo IUAVcon una tesi poi pubblicata dal titolo “Il paradigma compositivo della città capitale”, Celid Torino 1996.
1986/96 – E’ ideatore, promotore e coordinatore del seminario internazionale di progettazione architettonica "La Città del Teatro", patrocinato dal Dipartimento di Progettazione della Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano, svoltosi a Parma nel 1987, 1990, 1994.
1994 – Vince una borsa di studio post-dottorato in Composizione architettonica dal titolo” Analisi tipologica come strumento di esplorazione degli aspetti comunicativi dello spazio costruito” presso il Dipartimento Casa-città della Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino. Ottiene l’incarico come professore a contratto del Corso di “Caratteri distributivi degli edifici - Teorie della ricerca architettonica contemporanea” presso il Politecnico di Torino.
1998 – Entra in ruolo nel concorso nazionale per Professore associato in Composizione architettonica e urbana. Viene chiamato a ricoprire tale ruolo presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino dove è responsabile di un Laboratorio di Progettazione del 4° anno.
1999 - Promuove la nascita della Facoltà di Architettura di Parma di cui è professore incaricato.
2001 - Vince il concorso per la cattedra di professore di prima fascia in Composizione architettonica e urbana presso la Facoltà di Architettura di Parma come titolare del Laboratorio di Progettazione Architettonica 1.
2004/2012 - È ideatore, direttore e responsabile scientifico di sette edizioni del Festival dell’Architettura (Parma, Reggio, Modena), manifestazione riconosciuta a livello internazionale per la diffusione e il confronto delle ricerche in architettura, in particolare sul rapporto architettura-città, coinvolgendo una vasta rete di contributi universitari italiani ed europei. Fonda la casa editrice Festival Architettura Edizioni (www.festivalarchitettura.it).
2010 – Organizza il First Parma Food Valley Symposium, a cui partecipano 44 docenti dell’Università di Parma dei diversi settori scientifico-disciplinari, dal titolo “Cosa intendiamo per Food Valley?”, Parma FAM 2011. Viene nominato membro esperto della Commissione per il Paesaggio della Regione Emilia Romagna.
2011 – Coordina un gruppo proponente la ricerca “Progettare il costruito: nuovi modelli a qualità integrata per la città compatta” formato da docenti e ricercatori delle Università di Parma, Ferrara, Bologna, Reggio-Modena che vince su base comparativa (1° in graduatoria su oltre 70 domande) l’attribuzione di borse di studio di dottorato previste dal programma ad alta qualificazione per lo sviluppo di idee e progetti innovativi della Regione Emilia Romagna Spinner 2013, con il finanziamento del Fondo Sociale Europeo.
È tra i promotori della mostra “Identità europea dell’architettura” selezionata per la partecipazione alla Festa dell’Europa di Parma organizzata dall’EFSA (European Food Safety Authority con sede a Parma) dal Comune di Parma, dalla Provincia di Parma, dalla Commissione Europea – Rappresentanza a Milano, da Europass e dall’Università di Parma.
2012 – Quale responsabile scientifico del gruppo dell’Università di Parma partecipa al bando e ottiene il finanziamento europeo per la realizzazione di un LLP-Erasmus Intensive Programme Design Workshop tenutosi a Parma con la partecipazione delle scuole di architettura di Aachen, San Sebastian, Barcellona, Cracovia, dal titolo “The Europe Effect - An urban gate for the University Campus in Parma’s Oltretorrente District”, FAM Parma 2012. Assume la carica di vice-Direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile, dell’Ambiente, del Territorio e Architettura dell’Università di Parma.
2013 - Organizza per conto della Kent State University il forum di progettazione urbana “CITTAEMILIA, the Kent State Forum on the City” Firenze Alinea.
È respondabile scientifico del gruppo di ricerca interuniversitario multidisciplinare formato da docenti UniPR, UniFE, UniBO, PoliMI-Polo di Piacenza il cui progetto dal titolo “Architetture per l'emergenza: strategie e metodologie per il recupero e la rigenerazione di tessuti urbani interessati da eventi sismici” è finanziato (secondo in graduatoria) con una borsa di Dottorato di Ricerca dal programma ad alta qualificazione per lo sviluppo di idee e progetti innovativi della Regione Emilia Romagna Spinner 2013, con il finanziamento del Fondo Sociale Europeo (Fondi strutturali della Comunità Europea).
Nell’ambito del programma LLP (Lifelong Learning Programme) - Intensive Programme Erasmus, presenta una candidatura e vince il contributo per la realizzazione di un Workshop internazionale di progettazione intitolato “CCA – Compact City Architecture. Designing Centrality, Regenerating Suburbs” coinvolgendo 30 studenti e 10 docenti provenienti da 5 università europee (Parma, Praga, Istanbul, Amburgo, Nantes), Parma dal 19 settembre al 4 ottobre 2013 (catalogo FAedizioni).
Nel 2013 la prima VQR 2004-2010, Valutazione della Qualità della Ricerca scientifica accademica attribuisce al gruppo di ricerca della Composizione architettonica e urbana dell’Università di Parma, di cui fa parte nel ruolo di professore ordinario, il rating più alto a livello nazionale.
Partecipa al PRIN con la proposta per un progetto di ricerca su “La domanda di città sostenibile: alla ricerca di buone pratiche / The demand for a sustainable city: looking for best practices”. Ricerca multidisciplinare e interateneo che coinvolge le Università di Bologna, Parma, Torino, Salerno, Catania e le discipline Architettura, Urbanistica e Sociologia.
È invitato a partecipare nell’ambito della mostra “L’architettura del Mondo. Infrastrutture, mobilità, nuovi paesaggi” tenutasi alla Triennale di Milano al convegno “Ricerche e progetti dal mondo universitario” con una relazione dal titolo “Via Emilia Town. Per una linearità centrica tra città campagna”.
2013-2017 – Svolge il compito istituzionale di pro-Rettore all’Edilizia, Infrastrutture e Insediamento Urbano dell’Università di Parma dove elabora e promuove la “strategia MASTERCAMPUS” una ricerca applicata interdisciplinare (anche con finanziamenti POR FESR e Min. Ambiente) tesa a rigenerare e valorizzare funzionalità e forma dell’insediamento universitario nella città di Parma all’interno di un ambito di confronto europeo (www.mastercampus.it). Tra i progetti sperimentali più significativi: la piazza-giardino fotovoltaica, i food-science-sport trails, la nuova biblioteca di Ingegneria, le nuove aule di Economia, il Food project Center, il Tecnopolo regionale, il Polo dell’Innovazione Innohub, l’archivio-museo-laboratorio dello CSAC all’abbazia di Valserena, lo studentato del complesso conventuale di San Francesco, il nuovo plesso aule per il Dipartimento di Medicina all’Ospedale Maggiore. “L’Università poleogenetica del progetto Mastercampus - The Mastercampus project: a city oriented University” in Paesaggio Urbano 1/2017.
È membro del Consiglio e responsabile della sezione “architettura” del Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma (www.csacparma.it).
2015 - 2016 - Viene nominato componente della Commissione ministeriale per l’Abilitazione Scientifica Nazionale nel macrosettore 08D1 – Progettazione architettonica e urbana.
Fa parte del gruppo di esperti della Regione Emilia Romagna incaricato da ASTER (Regione Emilia Romagna) di redigere le linee guida per la rigenerazione urbana contestualmente all’uscita della nuova legge urbanistica (gruppo interateneo UniPR, UniFE, UniBO, UniMORE).
È responsabile scientifico del Workshop Internazionale “Parma-Granada. Città compresa come Campus / Ciudad comprendida como Campus". Granada, 1-5 ottobre 2015; Parma, 24-28 febbraio 2016, organizzato dall'Università di Parma e dall'Escuela Técnica Superior de Arquitectura de la Universidad de Granada nell'ambito degli scambi bilaterali Erasmus.
È responsabile scientifico del gruppo dell’Università di Parma nella ricerca progettuale “Expo dopo Expo. Le scuole di architettura per il futuro dell’Expo” organizzata dal Politecnico di Milano.
2018 – È membro del Comitato nazionale per le celebrazioni della nascita dell’architetto Leonardo Ricci (MIBACT – Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo).

Dal 1999 svolge diversi insegnamenti come titolare di cattedra presso l’Università di Parma tra cui “Teorie della ricerca architettonica contemporanea, Teoria della progettazione architettonica, Analisi dei grandi complessi ed opere infrastrutturali, Analisi della morfologia urbana e della tipologia edilizia, Caratteri tipologici degli edifici”. Ha all’attivo oltre 65 pubblicazioni scientifiche nazionali ed internazionali (articoli su riviste anche di Classe A, saggi, monografie) sui temi dell’architettura e della città in particolare nel contesto emiliano (CITTAEMILIA, Via Emilia), in ambito europeo ed internazionale (Festival dell’Architettura), e in particolare sul tema dell’insediamento universitario (MASTERCAMPUS). È membro di diversi comitati scientifici di riviste e dirige la collana “il progetto dell’archè” edizioni il Poligrafo di Padova. È autore di numerosi progetti realizzati (tra cui in plesso delle nuove aule di via Kennedy per il Dipartimento di Economia dell’Università di Parma) nell’ambito di MASTERCAMPUS e in generale nel settore di spazi ed edifici pubblici quali componenti strutturanti lo sviluppo urbano.

Anno accademico di espletamento: 2019/2020

Anno accademico di espletamento: 2018/2019

Anno accademico di espletamento: 2017/2018

Anno accademico di espletamento: 2016/2017

Anno accademico di espletamento: 2015/2016

Anno accademico di espletamento: 2014/2015

Docente di riferimento

Contatti

Telefono
905929