Prof.ssa

PINALLI Roberta

Ricercatore a tempo determinato
Parco Area delle Scienze, 11/a 43124 PARMA
Settore scientifico disciplinare:
CHIMICA INDUSTRIALE (CHIM/04)
  • Presentazione
  • Curriculum Vitae
  • Orario di ricevimento
  • Insegnamenti
  • Incarichi
  • Ricerca

Roberta Pinalli Ricercatore presso il Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale.

Roberta Pinalli è titolare di due insegnamenti, entrambi da 6 cfu.

L'insegnamento "Tecnologie Sostenibili e Fonti Alternative" è incardinato nel corso di studio Laurea Magistrale in Chimica Industriale (II anno, primo semestre).

L'insegnamento "Chimica Industriale" è incardinato nel corso di studio Laurea Magistrale in Biotecnologie Genomiche, Molecolari e Industriali (I anno, secondo semestre).

Roberta Pinalli fa parte del Comitati di indirizzo  del Corso di Laurea Magistrale Chimica Industriale, e della commissione paritetica del Corso di Laurea Magistrale Biotecnologie Genomiche, Molecolari e Industriali.

Il suo profilo di ricerca è definito dall'approccio supramolecolare alla scienza dei materiali, privilegiando il riconoscimento molecolare come strumento operativo. I suoi interessi di ricerca riguardano la chimica supramolecolare, i sensori supramolecolari, i materiali avanzati e le superfici funzionalizzate. Le attività di ricerca sono prettamente dedicate alla sintesi e alla funzionalizzazione di macrocicli, allo studio delle loro proprietà di riconoscimento molecolare e alla loro integrazione in materiali funzionali.

Roberta Pinalli si è laureata in Chimica Industriale nel 1998 presso l'Università di Parma. Dopo un periodo di due anni in Antibioticos SpA come tecnologo di processo, ha conseguito il dottorato in chimica presso la stessa università nel 2002, sotto la supervisione del Prof. Dalcanale, lavorando su gabbie di coordinazione di dimensioni nanometriche. Durante il suo dottorato ha trascorso un periodo presso l'Università di Twente, nel gruppo del Prof. D. N. Reinhoudt, lavorando sul self-assembly su oro di gabbie di dimensioni nanometriche. Ha trascorso tre anni come ricercatrice senior in Bracco Imaging SpA, lavorando alla sintesi di nuovi leganti per Gadolinio da usarsi in MRI. Dopo questa esperienza è tornata all'Università di Parma come post-doc. Nel dicembre 2013 è diventata Ricercatore presso il Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale dell'Università di Parma. Attualmente è membro della Scuola di Dottorato in Scienza e Tecnologia dei Materiali dell'Università di Parma e del Consorzio Italiano di Scienza dei Materiali (INSTM). L'attività di ricerca è stata finanziata da Istituzioni a livello regionale (Emilia Romagna), europeo e industriale. Il suo profilo di ricerca è definito dall'approccio supramolecolare alla scienza dei materiali, privilegiando il riconoscimento molecolare come strumento operativo. I suoi interessi di ricerca riguardano la chimica supramolecolare, i sensori supramolecolari, i materiali avanzati e le superfici funzionalizzate. Le attività di ricerca sono prettamente dedicate alla sintesi e alla funzionalizzazione di macrocicli, allo studio delle loro proprietà di riconoscimento molecolare e alla loro integrazione in materiali funzionali.

Su appunatmento

Anno accademico di espletamento: 2019/2020

Anno accademico di espletamento: 2018/2019

Anno accademico di espletamento: 2017/2018

Anno accademico di espletamento: 2016/2017

Anno accademico di espletamento: 2015/2016

Anno accademico di espletamento: 2014/2015

Docente di riferimento

Ultime pubblicazioni:

Contatti

Telefono
905464
Ubicazione dell'ufficio

Università degli Studi di Parma

Edificio di Chimica, Campus

Parco Area delle Scienze 17/A

43124 Parma (Italy)