Prof.ssa

RUBINI Patrizia

Ricercatore
Via Gramsci, 14 43126 PARMA
  • Curriculum Vitae
  • Insegnamenti
  • Incarichi
  • Ricerca

Anno accademico 1985-1986: Laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi
di Parma con voto di 110/110 e lode

Anno accademico 1990-1991: Diploma di Specializzazione in Chirurgia Vascolare presso l'Università degli Studi di Milano con voto finale di 70/70, discutendo con il Prof. U. Ruberti la tesi “Gli aneurismi Infiammatori dell’aorta addominale. Esperienza clinica” .

Anno accademico 1990-1991: Conferimento, con deliberazione del Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi di Parma, di un incarico professionale per prestazione d’opera autonoma presso l’Istituto di Patologia Speciale Chirurgica e Propedeutica Clinica, diretto dal Prof, G.C. Botta, per ricerche riguardanti: “Patologie vascolari del distretto cerebrale”.

Anno accademico 1995-1996: Diploma di Specializzazione in Chirurgia Generale presso l’Università degli Studi di Parma con voto finale di 50/50, discutendo con il Prof. P. A. Goffrini la tesi “Incidentalomi surrenalici. Aspetti diagnostici e terapeutici”.

Anno accademico 1997-1998: Stage presso il “Service de Chirurgie Vasculaire Centre Hospitalier Universitaire Pitié Salpetrière di Parigi, diretto dal Prof. E. Kieffer, per l’approfondimento delle tematiche riguardanti il trattamento chirurgico delle infezioni protesiche e le tecniche di omotrapianto vascolare.
Anno accademico 1998-1999: conseguimento del titolo di Dottore di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica Cardiovascolare, presso la Cattedra di Cardiochirurgia dell’Università degli Studi di Milano diretta dal Prof. P. Biglioli, discutendo la tesi “Cardiac surgery and endothelial dysfunction: role of myocardial storage and preservation solutions”. Giudizio finale di pieno merito.

Anni accademici 1998-99-00: approvazione, in collaborazione con le Unità operative di Chirurgia Vascolare e di Chirurgia Coronarica del Centro Cardiologico Monzino IRCCS, dei seguenti programmi per la Ricerca Finalizzata del Ministero della Sanità (ex art.12, comma2, lett.a) d.lgs. 502/92):
1- “Studio clinico e sperimentale sulla prevenzione della morte miocitaria apoptotica e riparazione del danno miocardico con terapie innovative nelle cardiopatie ischemiche”.
2- “Controllo dell’attivazione cellulo-mediata della coagulazione nella riocclusione del bypass aorto-coronarico”.
3- Danno endoteliale in espianti vascolari. Modulazione da osmoprotettori organici.

Anno accademico 1999-2000: conseguimento “Premio Malan 2000” conferito dall’”Istituzione Edmondo Malan per le Ricerche in chirurgia” per l’attività e le ricerche inerenti i processi di criopreservazione degli omoinnesti vascolari, svolte presso la Banca Italiana Omoinnesti vascolari dell’Università degli Studi di Milano

Anno accademico 1999-2000: Incarico di Professore a contratto per il Corso integrato: “Vie di accesso e tecniche di anastomosi vascolare” presso la Scuola di Specializzazione di Chirurgia Maxillo-Facciale dell’Università degli Studi di Parma.

Dal 01-02-2001 svolge la sua attività didattica, scientifica ed assistenziale come Ricercatore Universitario per il Settore Scientifico-Disciplinare MED 18 presso l’Unità Operativa di Clinica Chirurgica Generale e Trapianti d’Organo dell’Università degli Studi di Parma.

Sino al 2002 ha proseguito l’attività di ricerca riguardante le metodiche di preservazione d’organo e tessuti collaborando con la Banca Italiana Omoinnesti Vascolari (IRCCS-Fondazione Monzino, Università degli Studi di Milano), con l’Istituto di BioIngegneria del Politecnico di Milano, con l’Istituto di Patologia Generale e con l’Istituto di Anatomia Patologica dell’Università degli Studi di Parma.
Con D.C.A. n. 396/25412 del 14-12-2001 ha ottenuto un finanziamento nell’ambito Progetto Giovani Ricercatori per il seguente progetto di ricerca: “Citochine e metalloproteasi durante preservazione ipotermica del rene”.

Dal 2002 svolge attività di reviewer per il Journal of Vascular Surgery (Mosby Ed.).

Nel 2003 ha ottenuto un finanziamento dall’Associazione Avoprorit di Parma per uno studio prospettico intitolato “Metalloproteasi ed hepatocyte growth factor nello staging del carcinoma colo-rettale: correlazioni con l’insorgenza di recidive locali e di metastasi”.

Ha partecipato, ai progetti di ricerca scientifica di ateneo-modello FIL negli anni 2001, 2002 2003, ottenendo un contributo finanziario. I protocolli di ricerca in corso sono i seguenti:
-Microdensità vascolare e apoptosi nel carcinoma colorettale: correlazione con l’espressione di COX-2, VEGF, MMP11 e c-Met.
-Vasculopatia periferica nei pazienti portatori di trapianto renale: correlazioni con l’espressione di endotelina-1 e VEGF
-Interazioni tra endotelio e cellule neoplastiche nel carcinoma colorettale: correlazioni tra attivazione endoteliale e aggressività neoplastica

Patrizia Rubini è autore o coautore di n. 54 pubblicazioni scientifiche edite a stampa (al 2003); ha frequentato n° 26 Corsi d'Aggiornamento e Perfezionamento ed ha partecipato a n° 63 Convegni e Riunioni Scientifiche.

Dal 6 luglio 2001 è titolare del seguente incarico di insegnamento “Anatomia topografica” per la Scuola di Specializzazione di Urologia dell’Università degli Studi di Parma.

Con delibera del 23-1-2002 il Consiglio di Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Parma le ha conferito il modulo didattico “Problematiche chirurgiche nei trapianti d’organo” per il Corso integrato di Clinica Chirurgica per gli anni accademici 2001/02, 2002/03 e 2003/04.

Con Decreto Ministeriale 17-12-2002 (G.U. n°1 del 2-1-03) ha ottenuto l’autorizzazione al trapianto d’organi a scopo terapeutico.

L’interesse clinico è rivolto oltre che alla chirurgia dell’apparato digerente, alle tematiche della chirurgia vascolare con particolare riferimento alle patologie aterosclerotiche e infiammatorie dell’aorta addominale, all’insufficienza cerebro-vascolare, alla chirurgia dei trapianti. In collaborazione con la Divisione di Neurochirurgia dell’Azienda Ospedaliera di Parma si occupa inoltre delle vie di accesso anteriori al rachide per il trattamento della patologia vertebrale dorso-lombare.

Ha eseguito come primo operatore n° 536 interventi chirurgici, come documentato nei registri operatori dell’Azienda Ospedaliera di Parma.

Anno accademico di espletamento: 2016/2017

Anno accademico di espletamento: 2015/2016

Anno accademico di espletamento: 2014/2015

Docente di riferimento

Ultime pubblicazioni:

Contatti

Telefono
033541