Prof.

RUSSO Paolo

Professore di II fascia
Settore scientifico disciplinare:
MUSICOLOGIA E STORIA DELLA MUSICA (L-ART/07)
  • Curriculum Vitae
  • Orario di ricevimento
  • Insegnamenti
  • Incarichi
  • Ricerca
  • Terza Missione

Paolo Russo si è laureato con una tesi sul teatro musicale di Rameau e ha conseguito il Dottorato di Ricerca in “Musicologia e Beni musicali” dell’Università di Bologna con una tesi su “Medea in Corinto” di Mayr. Dopo aver insegnato Didattica della storia della musica nei Conservatori di Stato, dal 2001 è stato ricercatore presso l’Università di Parma dove è ora professore abilitato alla prima fascia. Per l’Università di Parma insegna “Drammaturgia musicale”, “Poesia per musica: storie e stili”, “Linguaggi musicali della contemporaneità”. È nel Consiglio scientifico e nel Collegio dei docenti del Dottorato in “Scienze filologico-letterarie, storico-filosofiche e artistiche”. Collabora regolarmente con teatri ed enti lirici italiani ed esteri per la stesura dei testi storico critici. Ha buona dimestichezza con tecnologie informatiche con le quali ha realizzato per l’Università di Parma un corso multimediale on line in “Drammaturgia musicale” (2016).
Negli ultimi anni si è occupato a lungo di musica e opera tra Sette e Ottocento: è stato direttore scientifico del convegno internazionale "I due mondi di Duni" (Parma, Casa della Musica, 27-28 aprile 2013) e del convegno internazionale "Ferdinando Paer tra Parma e l'Europa" (Parma, Casa della musica, 28-30 settembre 2006). Ha studiato a fondo documenti dell’Archivio di Stato di Parma nell’ambito delle ricerche sulla storia della musica di corte nei ducati parmensi.
In generale le sue ricerche vertono principalmente sull’opera francese settecentesca, sull’opera italiana del primo Ottocento, sulle drammaturgie operistiche all’incrocio con altri generi drammatici, coreutici, tragici e sulle metodologie didattiche della storia della musica (“Musica e società”. II: “Dal 1640 al 1830”, in collaborazione con Paolo Fabbri e Alessandro Roccatagliati, Milano, McGraw-Hill, 2013). Si è però anche occupato di musica rinascimentale, di musica sacra sei e settecentesca e di musica strumentale dell’Ottocento francese, di musica nelle colonne sonore dei cinema muto (“Echoes of Opera in the ‘quadri stupendi di una evidenza portentosa’ of ‘Gli ultimi giorni di Pompei’ (1908-1913)”, in “Film Music, Practices, Theoretical and Methodological Perspectives. Studies around “Cabiria” Research Project”, a cura di Annarita Colturato, Torino, Kaplan, 2014, pp. 111-133). Le ricerche si sono svolte in collaborazione con enti di ricerca ed editoriali nazionali e internazionali (Università di Tours; Università di Rouen; Università Cattolica di Milano; Università di Milano; The University of Nottingham; Università di Torino – Progetto Cabiria; Pontificio Istituto di musica sacra; Centro studi Divino Sospiro di Lisbona; Società internazionale di Musicologia; Società internazionale «Gestalt Theory and its Applications»; Centro Studi Opera Omnia Luigi Boccherini di Lucca; Palazzetto Bru Zane – Centre de musique romantique française di Venezia; Casa della musica di Parma; Istituto di Bibliografia musicale calabrese; Istituto Storico Germanico di Roma; Fondazione Donizetti di Bergamo, Teatro di Wilbad; Teatro Comunale di Piacenza; Banca Monte di Parma; Edizioni Ricordi – München; Editrice Treccani).
Per Carocci di Roma ha pubblicato “H. Berlioz, 'Sinfonia Fantastica'. Una guida” (2008), per Olschki di Firenze “'Medea in Corinto' di Felice Romani, Storia, fonti e tradizioni” (2004). Per l’editore LIM di Lucca ha pubblicato “La parola e il gesto. Studi sull’opera francese del Settecento” (1997); per Mursia un volume sulle “Passioni” di J. S. Bach (1995, 2012). Sono inoltre stati pubblicati a sua cura scientifica “I due mondi di Duni. Il teatro musicale di un compositore illuminista tra Italia e Francia”, Lucca, Libreria Musicale Italiana, 2014, “Ferdiando Paer tra Parma e l’Europa”, Venezia, Marsilio 2008, “Musica e drammaturgia a Roma al tempo di Carissimi”, Venezia, Marsilio, 2006, “La scelta della misura. Gabriello Chiabrera: l’altro fuoco del barocco italiano”, Genova, Costa & Nolan, 1994, con F. Bianchi, “La cappella musicale nell’età della controriforma”, Firenze, Olschki, 1993, con O. Mischiati. Ha inoltre tradotto in italiano due volumi di John Rosselli pubblicati da Il Mulino di Bologna:
Ha al suo attivo numerose pubblicazioni in riviste italiane ed estere: «Culture Teatrali», «Polifonie», «Musica e Storia», «Revue de Musicologie», «Recercare», «Cambridge Opera Journal», «Revista de Musicologìa», «Il Saggiatore musicale», «Studi Musicali», «Bequadro», «Nuova Rivista Musicale Italiana», «Studi Verdiani», «Musica/Realtà», «Paideia», «Gestalt Theory», «Itinera».
È nel comitato direttivo di «Studi Verdiani» e nel comitato di redazione della rivista «Il Saggiatore musicale». Lo è stato fino alla sua chiusura per «Musica e Storia» edita dal 1993 al 2009 da Il Mulino e dalla Fondazione Levi di Venezia; ha collaborato al dizionario musicale “Musik Geschichte in Gegenwart”, edito da Bärenreiter a Kassel e con il “Dizionario Biografico degli Italiani” (Treccani), con la RAI. 

Mercoledì 10-12, su appuntamento da concordare contattattando il docente: paolo.russo@unipr.it

Anno accademico di espletamento: 2019/2020

Anno accademico di espletamento: 2018/2019

Anno accademico di espletamento: 2017/2018

Anno accademico di espletamento: 2016/2017

Anno accademico di espletamento: 2015/2016

Anno accademico di espletamento: 2014/2015

Docente di riferimento

Docente tutor

Altri Incarichi

Presidenza del Corso di Lurea triennale di "Beni artistici e dello spettacolo" 

Delegato per oreintamento in ingresso Laurea magistrale in Lettere classiche e moderne

Membro del Comitato di Area 10

 

Linee di ricerca

Le mie ricerche vertono principalmente sull'opera francese, sull'opera italiana del primo Ottocento, sulle metodologie didattiche della Storia della musica. Mi sono anche occupato di musica rinascimentale, di musica sacra sei e settecentesca e di musica strumentale dell'Ottocento francese. Mentre perseguo tuttora l'interesse sulla Didattica della storia della musica, studio anche le contaminazioni tra drammaturgie musicali e coreutiche nel Sette e Ottocento in Italia e Francia e le drammaturgie tardo novecentesche

Orcid

orcid.org/0000-0002-2100-3177

Other

Collaborazione con teatri italiani ed esteri per note di sala introduttive a concerti e spettacoli operistici

Contatti

Telefono
032933
FAX

032932

Ubicazione dell'ufficio

Casa della Musica, Piazzale San Francesco 1, Parma