Prof.ssa

TRUA Teresa

Professore di II fascia
Parco Area delle Scienze, 11/a 43124 PARMA
  • Curriculum Vitae
  • Insegnamenti
  • Incarichi
  • Ricerca

Curriculum vitae
Sono nata a Genova nel 1967; nel 1990 mi sono laureata in Scienze Geologiche, presso l’Università della Calabria, discutendo una tesi in ambito Petrologico; nel 1997 ho conseguito presso l’Università di Pisa il titolo di Dottore in Scienze Geologiche (indirizzo petrografico-geochimico) con la tesi "Evoluzione del magmatismo ibleo (Sicilia sud-orientale) dal Cretaceo al Plio-Pleistocene". Dal 1998 svolgo la mia attività di ricerca presso il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Parma, prima come borsista post-dottorato, poi come ricercatore (1999-2006) e, dalla fine del 2006, come professore associato.
La mia attività di ricerca riguarda lo studio delle rocce ignee presenti in diversi ambienti geodinamici (aree di “Rift”; sistemi di arco vulcanico-bacini di retroarco; aree post-collisionali) al fine di comprendere il legame esistente tra il processo petrogenetico ed il contesto geodinamico. Nell’ambito di queste ricerche ho applicato varie tecniche analitiche (petrologiche, geochimiche, geocronologiche) sui campioni di rocce studiati, ottenendo informazioni utili a comprendere le seguenti problematiche connesse alla genesi ed evoluzione dei magmi: il magmatico bimodale (basaltico-riolitico) del Rift Etiopico; il magmatismo basico del Plateau Ibleo (Sicilia) e relazione con il regime tettonico della Sicilia; il magmatismo retroarco del Tirreno meridionale, in cui dominano magmi calc-alcalinima sono stati anche emessi sporadici magmi alcalini; relazione tra il magmatismo calc-alcalino post-collisionale dei Monti Pieniny (Carpazi occidentali) e la tettonica di quest’area; ricostruzione del quadro vulcanico presente nel Messiniano sup. nel Mediterraneo centrale mediante lo studio dei livelli vulcanoclastici intercalati nelle sequenze sedimentarie messiniane dell’Appennino settentrionale.
Da quando sono a Parma, lo studio del magmatismo di retroarco del Tirreno meridionale è diventato il mio filone principale di ricerca. La possibilità di accedere ai campioni di rocce sottomarine è frutto della collaborazione instaurate con il Dott. Michael Marani (ISMAR-CNR, Bologna) e con altri ricercatori operanti presso Istituti di Ricerca italiani (il Dipartimento BEST, Università della Calabria; l’IGG-CNR, sezioni di Pisa, Padova e Pavia) e francesi (CNRS-IRD, Clermont-Ferand). Attualmente sto studiando le lave dragate dal vulcano sottomarino Marsili allo scopo di comprendere i meccanismi di genesi e diversificazione dei magmi che hanno permesso la formazione del vulcano sottomarino Marsili. Lo scopo di questa ricerca è quello di fornire informazioni petrogenetiche utili a comprendere il funzionamento di bacini di retroarco aventi assetto geodinamico simile a quello del Bacino Marsili.

Insegnamenti: attualmente sono docente del corso di “Petrografia” (12 CFU), secondo anno del corso di Laurea triennale in “Scienze Geologiche”

Temi di ricerca
- petrologia e geochimica dei magmi emessi in diversi contesti tettonici: bacini di retro-arco (Tirreno meridionale), aree di “Rift” (Rift Ethiopico; Plateau Ibleo) e post-collisionali (Arco dei Carpazi). Lo scopo è quello di comprendere la petrogenesi dei magmi e la loro connessione con il contesto geodinamico;
- studio del chimismo delle inclusioni silicatiche in fenocristalli di olivina al fine di ottenere informazioni sulle composizioni di magmi primitivi;
- tessitura e composizione dei cristalli in rocce ignee quali strumenti indicatori della storia magmatica della roccia ospite. Lo scopo è quello di ottenere informazioni utili a comprendere la struttura del sistema magmatico.

Indicatori bibliometrici: sono autore di 34 pubblicazioni, molte delle quali su riviste internazionali. Da https://scholar.google.com/citations?user=vBj6g44AAAAJ (data: 21 marzo 2018): numero totale di citazioni ISI = 753; h-index = 14, i10-index = 17.

Pubblicazioni principali:

• Trua T. , Marani M.P., Gamberi F. (2018) – Magma plumbing system at a young back-arc spreading center: the Marsili Volcano, Southern Tyrrhenian Sea. Geochemistry, Geophysics, Geosystems, 19, 43–59. https://doi.org/10.1002/2017GC007151
• Trua T. , Marani M., Barca D. (2014) – Lower crustal differentiation processes beneath a back-arc spreading ridge (Marsili seamount, Southern Tyrrhenian Sea).Lithos, 190-191, 349-362, http://dx.doi.org/10.1016/j.lithos.2013.12.014
• Barca D., Trua T. (2012) – Magma emplacement at anomalous spreading ridge: Constraints due to plagioclase crystals from basalts of Marsili seamount (Southern Tyrrhenian back-arc). Journal of Volcanology and Geothermal Research, 241-242, pag. 61-77
• Trua T. , Marani M., Gamberi F. (2011) – Magmatic evidence for African mantle propagation into the southern Tyrrhenian backarc region. In Beccaluva L., Bianchini G. and Wilson M (eds), Volcanism and evolution of the African lithosphere, Geological Society of America Special Paper 478, p. 307-331, doi: 10.1130/2011.2478(16)
• D’Oriano F., Angeletti L., Capotondi L., Laurenzi M.A., Correa M.L., Taviani M., Torelli L., Trua T., Vigliotti L., Zitellini N. (2010) - Coral Patch and Ormonde seamounts as products of the Madeira hotspot, Eastern Atlantic Ocean. Terra Nova, v. 22, pp. 494-500, doi: 10.1111/j.1365-3121.2010.00973.x
• Trua T., Manzi V., Roveri M. and Artoni A. (2010) - The Messinian volcaniclastic layers of the Northern Apennines: evidence for the initial phases of the Southern Tyrrhenian spreading? Ital. J. Geosci. (Boll.Soc.Geol.It.), Vol. 129(2), 269-279, pp. 269-279, doi: 10.3301/IJG.2010.09
• Trua T, Clocchiatti R., Schiano P., Ottolini L., Marani M. (2010) - The heterogeneous nature of the Southern Tyrrhenian mantle: evidence from olivine-hosted melt inclusions from back-arc magmas of the Marsili seamount. Lithos, 118, 1-16, doi:10.1016/j.lithos.2010.03.008
• Trua T. , Serri G., Marani M. (2007) - Geochemical features and geodynamic significance of the southern Tyrrhenian backarc basin. In Beccaluva L., Bianchini G. and Wilson M (eds), Cenozoic Volcanism in the Mediterranean Area, Geological Society of America Special Paper 418, p. 221-233, doi: 10.1130/2007.2418(11)
• Trua T. , Serri G., Birkenmajer K., Pécskay Z. (2006) - Geochemical and Sr-Nd-Pb isotopic compositions of Mts Pieniny dykes (West Carpathians): evidence for melting in the lithosphere mantle. Lithos, 90, 57-76
• Trua T. , Serri G., Marani M. (2003) - Lateral flow of African mantle below the nearby Tyrrhenian plate: geochemical and isotopic evidence. Terra Nova 15, 433-440
• Marani M., Trua T. (2002) - Thermal constriction and slab tearing at the origin of a super-inflated spreading ridge: the Marsili volcano (Tyrrhenian Sea). Journal of Geophysical Research, VOL. 107, NO. 0, 10.1029/ 2001JB000285
• Trua T., Deniel C., Mazzuoli R. (1999) - Crustal control in the genesis of Plio-Quaternary bimodal magmatism of the Main Ethiopian Rift (MER): geochemical and isotopic (Sr, Nd and Pb) evidence. Chemical Geology, 155; 201-231
• Trua T., Esperança S., Mazzuoli R. (1998) - The evolution of the lithospheric mantle along the N. African Plate: geochemical and isotopic evidence from the tholeiitic and alkaline volcanic rocks of the Hyblean Plateau, Italy. Contribution to Mineralogy and Petrology, 131; 307-322
Trua T., Laurenzi M.A., Oddone M. (1997) - Geochronology of the Plio-Pleistocene Hyblean volcanism (SE Sicily): new 40Ar/39Ar data. Acta Vulcanologica, vol. 9; 167-176

Anno accademico di espletamento: 2019/2020

Anno accademico di espletamento: 2018/2019

Anno accademico di espletamento: 2017/2018

Anno accademico di espletamento: 2016/2017

Anno accademico di espletamento: 2015/2016

Anno accademico di espletamento: 2014/2015

Docente di riferimento

Docente tutor

Contatti

Telefono
905311