Prof.

RICCO' Mauro

Professore di I fascia
Parco Area delle Scienze, 7/A 43124 PARMA
  • Curriculum Vitae
  • Insegnamenti
  • Incarichi
  • Ricerca

CURRICULUM ATTIVITÀ SCIENTIFICA E DIDATTICA

Mauro Riccò
(aggiornato al 30/10/08)

Dati Anagrafici
Nato a Virgilio (MN) il 24/07/59
Residente Parma, Via B. Schreiber 17/1

Titoli di Studio

Laurea in Fisica, Università di Parma 26/07/84
Titolo della Tesi: “Il muonio come sonda delle proprietà dinamiche e strutturali dei cristalli molecolari”
Relatore: Prof. P. Podini, Correlatore: Prof. R. Coisson
Votazione : 110/110 e lode

Dottorato di ricerca in Fisica (II Ciclo) 1985-1988
Titolo della Tesi : “La dinamica e l'ordine della fasi mesomorfe studiati con QENS, NMR e SR”

Abilitazione all'insegnamento della Fisica nelle scuole secondarie superiori
Votazione : 66/80

Posizioni Ricoperte

23/11/84-21/12/84 Docente supplente nella scuola secondaria superiore
08/01/85-25/01/85 Docente supplente nella scuola secondaria superiore
01/11/85-31/10/88 Dottorato di ricerca in Fisica
01/11/88-31/08/90 In servizio come insegnante di ruolo di Fisica all'ITIS “L. da Vinci” di Parma.
01/09/90-31/12/04 Ricercatore gruppo B01A (Fisica Generale) della facoltà di Ingegneria dell'Università di Parma con afferenza al Dipartimento di Fisica.
dal 01/01/05 Professore di II Fascia del SSD FIS/03 presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Parma con afferenza al Dipartimento di Fisica.
dal 01/01/08 Professore di II Fascia confermato del SSD FIS/03 presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Parma con afferenza al Dipartimento di Fisica.

Scuole internazionali e nazionali frequentate

-8th Ampere International Summer Institute and Symposium on Magnetic Resonance Relaxation in Disordered Condensed Matter Chania-Crete Greece, 31/8-6/9 1986.

-Scuola Nazionale GNSM-CISM di Diffrazione e Spettroscopia Neutronica, Casaccia, Roma 13-23/10/86.

-NATO Advanced Study Institute: The Molecular Dynamics of Liquid Crystals, Il Ciocco, Barga (I) 10/8/89-23/8/89.

-NATO Advanced Study Institute: Localized and Itinerant Molecular Magnetism, Tenerife SP, Aprile 1995.

-VIII Ampere NMR School, Zakopane Polonia, Giugno 2000.

Lezioni tenute a scuole nazionali e internazionali

“Applicazione della risonanza magnetica nucleare allo studio dei cristalli liquidi” 26º Corso del Settore Proprietà Collettive GNSM-CISM “Fisica dei Cristalli Liquidi” Bra (CN) 3-13/10/88.

“Molecular Dynamics in Nematic Phases: QENS and NMR Spectroscopy” Scuola NATO “Phase Transitions in Liquid Crystals” Erice, Maggio 1991.

Comunicazioni su invito a convegni nazionali e internazionali

“Order and Dynamics of Molecular Reorientations in Norbornene: What SR, NMR and Neutrons can say” 5th International Conference on Muon Spin Rotation Relaxation and Resonance,Wadham College, Oxford UK 9 April 1990

“NMR investigation of ammonia intercalated Fullerene Superconductors”
Fullerenes: Chemistry, Physics and New Directions XI, ECS Meeting San
Diego (CA) May 3-8 1998.

“Magnetism and Superconductivity of ammonia intercalated alkali-metals
Fullerides” INFMeeting Congresso Nazionale di Fisica della Materia,
Rimini, 25-30 June 1998

“Weak Type II Superconductivity in (NH3)0.75NaK2C60” Fullerenes, 197th ECS Meeting, Toronto (Canada) 14-18 May 2000.

“Anomalous superconductivity in (NH3)xNaK2C60”, International Simposium on Artificial and Natural Nanostructures, Roma, 10-12 Dicembre 2001.

“Anomalies in (NH3)xNaK2C60” , Fullerenes, 201th ECS Meeting, Philadelphia 12-17 May 2002.

“Anomalies in ammonia intercalated Fullerides” INFMeeting 2002, Bari 24-28 June 2002.

“Structural and electronic properties of Lithium doped Fullerides” International Symposium on Fullerenes, Nanotubes and Carbon Nanoclusters, Paris April 27- May 2 2003.
“Structural and electronic properties of Lithium doped Fullerides” 207th ECS Meeting, Quebec City, Canada, 15-20 May 2005.

“Polymerization and Metallicity in Lithium Fullerides” SLONANO 2006, Ljubljana, Slovenia 20-21 September 2006.

“New carbon based materials and their possible application for the storage of hydrogen” EMPA (Swiss Institute for Advanced Materials) Dubendorf (CH) 30 September 2008.

Responsabilità Scientifiche e Organizzative

Scientifiche:
- Direzione del Laboratorio di Chimica e Fisica dei Fullereni
o da me fondato nel 1992
o che impegna 3 dottorandi, un borsista post laurea, un tecnico, un assegno di ricerca in Scienza dei Materiali Innovativi ed eventuali laureandi.
- Coordinatore scientifico per la sede di Parma del Progetto GNSM-CNR “Electronic, Vibrational and Structural Properties of Fullerene Compounds” (1993-94).
- Responsabile scientifico per l’Unità di Parma del Progetto di Cofinanziamento “Cluster Metallici : Aspetti Fondamentali e Funzionali” (Coordinatore Prof. G. Longoni, Univ. di Bologna) finanziato per i bienni 1999-2000 e 2000-2001
- Responsabile Scientifico del contratto di Ricerca INFM-Pirelli Cavi e Sistemi “Superconduttività nei composti intercalati del C60” (1999-2000).
- Responsabile scientifico della Tematica 2 “Cluster metallici e molecolari” del progetto FIRB negoziale “Meta-Materiali magnetici innovativi strutturati su scala nanoscopica (Coordinatore nazionale Prof. G. Asti) (2002-2005)
- Coordinatore del progetto nazionale PAIS-INFM “Non adiabatic isotope effects in K3C60” (2002-2003).
- Responsabile scientifico per l’Unità di Parma del Progetto FIRB “Nuovi materiali e meccanismi di superconduttività dei Fullereni” (2004-2006)
- Responsabile scientifico per l’Unità di Parma del Progetto di Cofinanziamento “Cluster Metallo-Carbonilici Funzionali a Nanomateriali (Coordinatore Prof. G. Longoni, Univ. di Bologna) finanziato per il biennio 2004-2005.
- Coordinatore del progetto europeo NEST “Ferrocarbon” (www.ferrocarbon.it) finanziato dalla Comunità Europea per il triennio 07/2005-07/2008.

Organizzative:
- Membro della Giunta del Dipartimento di Fisica dal 1995
- Responsabile per la Sicurezza del Dipartimento di Fisica (secondo quanto prescritto dalla Legge n. 626 e D.M. n.363 5 agosto 1998).
- Membro del collegio docenti del Dottorato in Scienza e Tecnologia dei Materiali Innovativi della Facoltà di Scienze MMFFNN dal 2003.

Attività didattica

Anno Attività
dal 1988/89 al 1989/90 Titolare di cattedra di Fisica presso ITIS di Parma
dal 1990/91 al 1995/96 Supporto didattico al corso di Fisica dello Stato Solido e Fisica II del Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica
nell’a.a. 1993/94 Supporto didattico al corso di Fisica II (D.U.) del corso di Diploma in Ingegneria Elettronica, Informatica e Automatica
Dal 1994/95 al 1995/96 Titolare per affidamento del corso di Fisica II (D.U.) del corso di Diploma in Ingegneria Elettronica, Informatica e Automatica
dal 1996/97 al 1999/2000 Supporto didattico al corso di Fisica Generale II del corso di Laurea in Ingegneria Elettronica, Informatica e Telecomunicazioni
dal 1996/97 al 1999/2000 Titolare per affidamento del corso di Fisica Generale II (D.U.) per i corsi di Diploma in Ingegneria Elettronica e Informatica.
dal 2000/2001 al 2001/2002 Titolare per affidamento del corso di Fisica Generale II (D.U.) per il corso di Diploma in Ingegneria delle Infrastrutture
dal 2002/2003 al 2003/2004 Titolare per affidamento del corso di Fisica Generale C per il corso di Laurea in Ingegneria Meccanica (nuovo ord.)
dall’a.a. 2004/2005 Titolare del corso di Fisica Generale C per il corso di Laurea in Ingegneria Meccanica e del corso di Fisica Generale C per il corso di Laurea in Ingegneria Informatica

Dopo il conseguimento della laurea ho svolto supplenze per le materie di Fisica e Matematica e Fisica presso alcune scuole secondarie superiori fino all'ingresso nel corso di Dottorato di Ricerca. Durante lo svolgimento di questo ho partecipato al concorso nazionale di abilitazione per l'accesso ai ruoli del personale docente presso le scuole secondarie superiori per la classe di Fisica conseguendo l'abilitazione. Alla fine del corso di Dottorato (Novembre 1988) ho prestato servizio come titolare di cattedra di Fisica presso l'ITIS “L. da Vinci” di Parma per 2 anni, successivamente optando per l'impiego presso l'Università di Parma in qualità di vincitore di concorso a nr. 2 posti di ricercatore per il settore di Fisica Generale.
Nel triennio 1990-1993 ho svolto la mia attività didattica tenendo esercitazioni teoriche e pratiche nell'ambito dei corsi di FISICA II per il Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica e per il Corso di Diploma in Informatica ed Automatica presso la Facoltà di Ingegneria. Negli anni accademici 94/95, 95/96, 96/97, 97/98 e 98/99 oltre all'attività ordinaria di supporto didattico al corso di Fisica II del Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica, ho avuto in affidamento il corso di Fisica Generale II dei Diplomi di Ingegneria Informatica e Automatica e di Ingegneria Elettronica. Negli anni successivi (vedi tabella) ho avuto in affidamento i corsi di Fisica Generale II (DU) dei diploma di Ingegneria delle Infrastrutture e di Fisica C del corso di Laurea in Ingegneria Meccanica (nuovo ordinamento). Inoltre ho svolto cicli di lezioni teoriche e seminari su argomenti complementari, oltre che per i predetti corsi, anche per il corso di Fisica dello Stato Solido della Facoltà di Ingegneria, nonché per il corso di Dottorato in Fisica, ed ho fatto parte di commissioni di esame della stessa Facoltà per i corsi di Fisica II e di Fisica III. Dal Gennaio 2005 sono titolare del Corso di Fisica Generale C del Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica e del corso di Fisica Generale C del Corso di Laurea in Ingegneria Informatica, inoltre dal 2005 tengo per affidamento gratuito presso la Facoltà di Scienze il corso di Materiali Nanostrutturati a Base di Carbonio per la Laurea Specialistica in Scienza e Tecnologia dei Materiali. Ho seguito e guidato numerosi laureandi e dottorandi in Fisica e in Scienza dei Materiali per lo svolgimento delle rispettive tesi di laurea e dottorato su argomenti attinenti la mia attività di ricerca.

Attività di ricerca

Principali tematiche affrontate nella fase di formazione:
1) Ordine e dinamica dei cristalli plastici e cristalli liquidi nematici: la dinamica molecolare rotazionale e traslazionale di sistemi esibenti mesofasi di cristallo plastico e di cristallo liquido è stata studiata con la spettroscopia di muoni polarizzati (SR) , l’NMR e lo scattering quasi elastico di neutroni. La combinazione di diverse tecniche ha messo in luce comportamenti “singolari” quali la presenza di un ordine orientazionale nelle fasi plastiche o una dinamica traslazionale a salti nei cristalli liquidi. Questa ricerca ha portato 10 articoli su riviste internazionali, 1 relazione su invito ad un congresso internazionale e 2 lezioni a scuole internazionali.

Principali tematiche trattate come responsabile della ricerca:
1) Dinamica conformazionale nei cristalli liquidi colonnari: cristalli liquidi colonnari dotati di un nucleo molecolare flessibile sono stati studiati con l’NMR del 2H in campioni selettivamente deuterati e rilassamento dielettrico. E’ stato possibile evidenziare così un meccanismo di inversione del nucleo di queste molecole e misurarne i tempi di correlazione. La dinamica conformazionale di questi sistemi è di basilare importanza in vista delle loro possibili applicazioni in optoelettronica ultraveloce.
2) Dinamica molecolare nei fullereni e loro derivati: il derivato del C60, C61H2 è stato preparato per la prima volta e studiato con NMR e scattering quasi elastico di neutroni. Nonostante la leggerezza ed il piccolo ingombro sterico del gruppo CH2 la dinamica della molecola nella fase plastica ne risulta drasticamente modificata.
3) Magnetismo e superconduttività nei composti del fullerene: si è istituito un laboratorio per la preparazione e prima caratterizzazione di fullereni e fulleriti (composti a trasferimento di carica del C60). Si sono preparati composti con proprietà sia magnetiche che superconduttive. Questi sistemi sono stati studiati con NMR, SR e magnetometria SQUID. L’accostamento di tecniche diverse ha permesso lo studio dell’ordine magnetico nel composto TDAE-C60, inoltre, il confronto tra proprietà elettroniche (quali suscettività di spin, correlazioni magnetiche ecc.) e risposta magnetica (misura dei campi critici HC1 e H¬C2, distribuzione dei campi interni ecc.) nei composti superconduttori ha fornito importanti informazioni per la comprensione dell’origine della superconduttività (con TC 4) Proprietà metalliche e magnetiche di cluster metallici e di carbonio: 1) Le cavità fullereniche possono costituire dei gusci inerti microscopici che possono isolare sistemi mono o poli atomici da agenti esterni. Si sono realizzati cluster metallici ricoperti da gusci grafitici partendo da metalli puri o precursori molecolari (attività in corso). Si sono inoltre realizzati e studiati sistemi dove i cluster (LixC60 12

A tutt’oggi la produzione scientifica può essere così riassunta:

- 59 pubblicazioni su libri o riviste internazionali con referee;
o in 45 di queste rappresento il principale investigatore[28];
o in 34 di queste ho curato in prima persona anche l’aspetto preparativo e di prima caratterizzazione dei sistemi studiati[29];
- 62 poster e partecipazioni a congressi nazionali e internazionali con pubblicazione su proceedings.
- 1 brevetto europeo.

Anno accademico di espletamento: 2019/2020

Anno accademico di espletamento: 2018/2019

Anno accademico di espletamento: 2017/2018

Anno accademico di espletamento: 2016/2017

Anno accademico di espletamento: 2015/2016

Anno accademico di espletamento: 2014/2015

Anno accademico di espletamento: 2013/2014

Docente di riferimento

  • Corso di Laurea Magistrale FISICA A.A. 2019/2020
  • Corso di Laurea Magistrale FISICA A.A. 2018/2019

Ultime pubblicazioni:

Contatti

Telefono
905217
FAX

905223