Prof.

ALFIERI Roberto

Ricercatore
Parco Area delle Scienze, 7/A 43124 PARMA
  • Curriculum Vitae
  • Insegnamenti
  • Incarichi
  • Ricerca

Laureato in Fisica nel 1985 presso in Dipartimento di Fisica dell'Universita' di Parma. Posizioni ricoperte: 1986-2001 Tecnico Laureato presso il Dipartimento di Fisica dell'Universita' di Parma, responsabile del Servizio di Calcolo del Dipartimento. Dal 2001 Ricercatore Universitario INF/01 (Informatica)
Gli interessi di ricerca negli ultimi anni hanno riguardato il calcolo ad alte prestazioni all'interno di infrastrutture per il grid computing e all'interno di progetti per lo studio del porting di applicazioni di Fisica Teorica verso nuove architetture di calcolo HPC.
In particolare:
- Grid computing
all'interno del progetto IGI (Italian Grid Infrastructure http://www.italiangrid.org/)si e' occupato dello studio di soluzioni architetturali distribuite multi-scale e delle problematiche di porting di applicazioni HPC in ambito Grid. Ha partecipato alla progettazione e alla realizzazione della facility di calcolo nazionale per la Fisica Teorica, installato presso l’INFN di Pisa e dedicata a soddisfare le esigenze di calcolo seriale e HPC della comunità, utilizzando la tecnologia Grid. Ha inoltre guidato una collaborazione nazionale composta da gestori di risorse e utenti del calcolo scientifico HPC, ed esperti di tecnologie Grid, per la progettazione e la realizzazione di un testbed nazionale per il calcolo HPC all’interno di IGI.
- Architetture HPC per la Fisica teorica
I progetti Aurora Science http://web.infn.it/aurorascience e SUMA http://web2.infn.it/SUMA/ sono progetto di scienza computazionale e architettura degli elaboratori, con l'obiettivo di progettare e realizzare elaboratori ad alte prestazioni orientati alle applicazioni scientifiche. Inquesto ambito si è occupato di diverse tematiche tra cui: la progettazione e lo sviluppo di un layer software ad alto livello di astrazione (toruslib) per la programmazione delle rete toroidale per la macchina Auorora; ottimizzazione nelle procedure di porting di applicazioni scientifiche relativamente alle comunicazioni toroidali; studio delle dell’impatto (problematiche di porting e prestazioni) delle nuove architetture di calcolo basate su acceleratori many-core e GPU sulle applicazioni HPC in ambito scientifico.
- Studio di nuove tecnologie per il calcolo distribuito
COKA e COSA http://www.cosa-project.it/ sono progetti decicati allo studi delle tecniche di porgrammazione e delle prestazioni nell'utilizzo di applicazioni scientifiche di dispositivi manycore , come GPU e MIC di Intel, e di sispostivi SoC (system On Chip) a basso consumo energetico. All'interno di questi progetti si occupa delle problematiche della programmazione distribuita attraverso
diversi livelli di parallelismo (vettorizzazione, multicore, manycore e multinodo) utilizzando paradigmi ad alto livello basato
su direttive pragma. Si occupa inoltre delle problematiche di ottimizzazione nell'utilizzo di queste tecnolofgie per il porting di applicazioni scientifiche.

Attivita' didattiche:
Tiene da anni il corso di Reti di Calcolatori del corso di laurea triennale in Informatica ed il corso di Laboratorio di
Informatica per il corso i laurea triennale in Fisica.

Incarichi e attivita' istituzionali:
Dal 2002 è Supervisore Scientifico del Laboratorio di Calcolo Avanzato (LCA) del Dipartimento di Fisica.
Dal 2007 è membro della Commissione Calcolo e Reti dell’INFN come Osservatore della Commissione Scientifica Nazione IV (CSN-IV).
Dal 2014 si occupa della progettazione e realizzazione del nuovo servizio di calcolo scientifico dell'Ateneo di Parma.

Anno accademico di espletamento: 2019/2020

Anno accademico di espletamento: 2018/2019

Anno accademico di espletamento: 2017/2018

Anno accademico di espletamento: 2016/2017

Anno accademico di espletamento: 2015/2016

Docente di riferimento

Ultime pubblicazioni:

Contatti

Telefono
906214
FAX

905223