Prof.

TINTERRI Roberto

Professore di II fascia
Parco Area delle Scienze, 11/a 43124 PARMA
  • Curriculum Vitae
  • Insegnamenti
  • Incarichi
  • Ricerca

CURRICULUM VITAE

INFORMAZIONI GENERALI:

Nome e Cognome: Roberto Tinterri

Data di nascita: 19, Giugno, 1967
Nazionalità: Italiana
Stato: Coniugato
Lingue: Inglese, Spagnolo, Portoghese
Residenza: Via Anna Frank, 12, 43123, Parma, Italia

Indirizzo lavorativo: Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale Via Parco Area delle Scienze, 157/A, 43124, Parma, Italia
Telefono ++39 0521 905363
Fax. ++39 0521 905305
E-mail: roberto.tinterri@unipr.it

STORIA SCIENTIFICA E PROGETTI DI RICERCA:

Il sottoscritto Roberto Tinterri si è laureato in Scienze Geologiche presso l'Università degli Studi di Parma con una tesi dal titolo "Sedimentologia e stratigrafia della Formazione di Molare nell'area di Mioglia (SV) (Settore occidentale del bacino Terziario Piemontese)" riportando una votazione di 110/110 e lode (Tutore: Prof. E. Mutti).

Nel 2000 ha ottenuto il titolo di Dottore di Ricerca in Sedimentologia presso l'Università degli Studi di Bologna (durata: quattro anni) con una tesi dal titolo: "Sedimentologia e stratigrafia fisica dei depositi di barra di foce e lobi di piattaforma della successione eocenica del bacino di Tremp-Graus nell'area della Val Isabena (Pirenei centro-meridionali)" (Tutore: Prof. E. Mutti).

I principali campi di interesse ricadono nella geologia del sedimentario e in particolare sono la stratigrafia fisica e la sedimentologia dei sistemi deposizionali terrigeni. Il sottoscritto, inoltre, ha sempre dato una forte enfasi ai problemi riguardanti facies e processi fisici. Per più di dieci anni, infatti, ha collaborato con il Prof. E. Mutti e il suo gruppo di ricerca su problemi riguardanti soprattutto la sedimentologia e la stratigrafia di depositi fluvio-deltizi, tidali e torbiditici.

Nel 1997 ha svolto uno Stage di tre mesi presso la compagnia petrolifera francese Total che ha avuto come scopo uno studio stratigrafico e sedimentologico delle formazioni Moenkopi e Chinle (Trias, Utah, USA).

Nel 2000 ha fruito di una borsa di studio finanziata da British Gas per studi stratigrafico-sedimentologici di successioni mioceniche del Bacino Terziario Piemontese.

Nel 2001 è risultato vincitore di un assegno di ricerca presso l'Università di Parma (su fondi ENI) che ha avuto come oggetto la collaborazione con personale di Eni-Agip e Snam-progetti per la modellizzazione al calcolatore di flussi bipartiti e relativi depositi sulla base di dati di terreno.

Dal 2002 al 2006 ha collaborato ad una convenzione tra Università di Parma e Petrobras (Petroleo Brasileiro S.A.) su un progetto di aggiornamento del personale tecnico della compagnia. Nell'ambito di tale collaborazione ha usufruito di una borsa di studio dal 2004 al 2005.

Dal novembre 2005 al 2015 è stato ricercatore presso il Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra dell'Università di Parma dove gli sono stati affidati i corsi di Geologia del Sedimentario I e Sedimentologia Fisica.

Dal 2015 è professore associato presso il Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale dell'Università di Parma dove gli sono stati affidati i corsi di Sedimentologia e Sedimentologia Fisica.

Ha partecipato a numerosi progetti CNR, MURST, FIL con responsabile della ricerca il Prof. E. Mutti principalmente riguardanti la sedimentazione fluvio-deltizia e torbiditica.

Ha organizzato e guidato varie escursioni sui depositi torbiditici della Formazione Marnoso-arenacea abbinate ai seguenti congressi nazionali ed internazionali: Geoitalia (2007), 27th IAS Meeting of Sedimentology (2009), AAPG International Conference & Exhibition (2011).

Ha condotto la propria attività di ricerca soprattutto nelle seguenti aree: Bacino Terziario Piemontese (Italia nord occidentale), Paradox basin (Utah, USA), Bacino di Tremp-Graus e Bacino di Hecho (Pirenei centro meridionali, Spagna), Bacini Epiliguri (Appennino settentrionale), formazioni delle Arenarie di M. Cervarola e Marnoso-arenacea (Appennini centro-settentrionali), successione carbonatica umbro marchigiana (Italia centrale), Arenarie di Annot (Francia sud occidentale), Bacini dell'offshore brasiliano, Bacino di Magallanes (Cile).

Attualmente sta conducendo ricerche riguardanti la sedimentazione fluvio-deltizia dominata da flussi iperpicnali (Eocene del Bacino di Tremp-Graus, Pirenei centro-meridionali) e la sedimentazione torbiditica (formazioni delle Arenarie di M. Cervarola e Marnoso-arenacea, Miocene, Appennino settentrionale; Arenarie di Annot, Eocene sup.-Oligocene inf., Francia meridionale; Arenarie di Ranzano, Oligocene Inferiore, Appennini settentrionali) con particolare enfasi all'analisi di facies e relazioni tra tettonica e sedimentazione.
Questi temi hanno portato a stipulare collaborazioni e convenzioni tra l'Università di Parma e le seguenti compagnie petrolifere: Eni, Petrobras, Edison Gas, North Energy, Chevron, ExxonMobil e Medoil (Mediterranean Oil and Gas). Da queste convenzioni derivano gran parte dei fondi di ricerca del sottoscritto R. Tinterri ed hanno come oggetto non solo lo sviluppo di temi di ricerca riguardanti la stratigrafia fisica ed analisi di facies di successioni terrigene ma anche corsi di training al personale tecnico.

In particolare i progetti con compagnie in cui il sottoscritto è stato responsabile scientifico sono:

1) Progetto ENI (2000-2003): Titolo: "Studio per la creazione di un modello numerico che simuli la formazione ed evoluzione dei corpi torbiditici".
Questo progetto è stato seguito e sviluppato interamente dal sottoscritto R. Tinterri e i risultati possono essere consultati nel lavoro Tinterri et al. 2003 pubblicato sul Marine and Petroleum Geology. Essendo un progetto pre 2005 (data di presa di servizio del sottoscritto), il responsabile scientifico era il Prof. E. Mutti.

2) Progetto ENI (2011-2014): Titolo: "Studio degli aspetti fisici e delle equazioni necessarie per la descrizione dei processi legati al trasporto e alla deposizione dei flussi gravitativi profondi in 3D".
Questo progetto, ha rappresentato la continuazione del progetto svolto tra il 2000 e il 2003 e ha avuto come scopo la riproduzione al calcolatore in 3D dei corpi torbiditici sulla base sia dei dati di terreno che di prove di laboratorio in vasca. Questo progetto, infatti, si è avvalso della collaborazione con la XC Engineering di Milano e con l'Università di Austin (Texas). La prima ha avuto il compito di implementare il programma Flow 3D della ditta Flow Science di Santa Fe (USA) mentre la seconda ha avuto il compito di effettuare esperimenti di flussi gravitativi in vasca sotto la responsabilità del prof. D. Morhig.

3) Progetto ENI (2013-2016): Titolo: " Stratigrafia fisica ad alta risoluzione e modellizzazione dei depositi di mare profondo della Formazione Marnoso-arenacea (Miocene, Appennini centro-settentrionali, Italia) ".
Tale progetto ha avuto come oggetto la modellizzazione geostatistica di variazioni laterali di depositi torbiditici in bacini controllati tettonicamente. Nell’ambito di questo progetto è stata ottenuta la donazione da parte di Schlumberger della licenza completa del Software di modellizzazione Petrel (valore sul mercato della licenza circa 700.000 Euro).

4) Progetti PETROBRAS (2012-2015): in questo periodo sono stati stipulati diversi contratti per il training del personale che hanno previsto corsi in Brasile e attività di terreno in Italia e Francia della durata sia mensile che annuale. In quest'ultima occasione si è potuta sviluppare una vera e propria attività di ricerca che ha avuto come oggetto la stratigrafia fisica ed analisi di facies di depositi torbiditici (Formazione Marnoso-arenacea, Arenarie di Ranzano e Arenarie di Annot). I risultati di questa attività possono essere visti in Tinterri et al. (2016) e Cunha et al. (2017).

5) Progetto PETROBRAS (2013-2017): Titolo: “Stratigrafia fisica ed analisi di facies dei depositi fluvio-deltizi e torbiditici “
Questo progetto ha avuto due obiettivi principali che sono: 1) la stratigrafia fisica ed analisi di facies di depositi torbiditici e 2) la stratigrafia fisica ed analisi di facies di sistemi fluvio-deltizi e tidali con eventuali analogie con i depositi conturitici di mare profondo. In tale progetto sono stati previsti anche periodi di training del personale Petrobras.

6) Progetto MEDOIL GAS (2010-2011): Questo contratto ha avuto come oggetto lo studio dei depositi Plio-Pleistocenici dell'avanfossa adriatica sulla base di dati di sismica ad alta risoluzione. Il lavoro si è basato su un cubo 3D ubicato nell'adriatico centrale di fronte ad Ortona e i risultati possono essere consultati nel lavoro Tinterri e Lipparini (2013) pubblicato sulla rivista Marine and Petroleum Geology.

7) Collaborazioni in altri progetti (2013-2017): il sottoscritto è collaboratore in altri due progetti stipulati tra Petrobras e Università di Parma che sono:
Studio della fratturazione all'interno di depositi torbiditici (responabile scientifico: prof. F. Storti) e
Studio paleontologico relativo ai depositi conturitici (responabile scientifico: prof.ssa G. Villa).
Il compito del sottoscritto è stato quello di seguire gli aspetti stratigrafico-sedimentologici utili al conseguimento degli obiettivi dei progetti.

I progetti sopra menzionati hanno permesso il finanziamento di Dottorati di ricerca, assegni di ricerca e borse di studio sotto la responsabilità scientifica del sottoscritto R. Tinterri (vedi didattica).

Ha guidato numerose escursioni di terreno nei Pirenei, in Italia e in Francia per conto di ENI, Petrobras, ExxonMobil, Edison Gas International, North Energy e Chevron con lo scopo di aggiornare il loro personale tecnico sui temi di stratigrafia e sedimentologia.

E’ autore e coautore di più di 70 pubblicazioni tra articoli, libri guida, note brevi e riassunti (vedi elenco generale delle pubblicazioni). Nel 2010 il lavoro di Lipparini e Tinterri (2010) presentato alla 72nd Eage Conference & Exhibition ha ricevuto il premio di miglior poster del congresso.
E’ revisore per la quasi totalità delle riviste nazionali ed internazionali concernenti la geologia del sedimentario e la sedimentologia. Fa parte dell’Editorial Board della rivista Journal of Mediterranean Earth Sciences.
Attualmente è membro dell'Associazione Internazionale di Sedimentologia (IAS).

ATTIVITÀ DIDATTICA E INCARICHI

Dal 2005 gli sono stati affidati due corsi:

1) Sedimentologia (ex Geologia del Sedimentario I )
2) Sedimentologia Applicata.

Il corso di Sedimentologia si prefigge di:
• fornire le basi per riconoscere le principali strutture sedimentarie in campagna legate ai flussi unidirezionale oscillatori e combinati
• introdurre e discutere i vari tipi di stratificazione legate ai flussi gravitativi di sedimento
• fornire le basi per riconoscere le varie unità stratigrafico deposizionali di vario ordine gerarchico a partire dallo strato fino ai sistemi deposizionali
• fornire i fondamenti per riconoscere gli ambienti alluvionali, fluviali, deltizi, di spiaggia, tidali e torbiditici.

Il corso di Sedimentologia Applicata, invece, approfondisce soprattutto gli aspetti legati alla fisica della sedimentazione con particolare enfasi alle facies e ai processi dei flussi gravitativi di sedimento. Il corso, comunque, si basa su numerosi esercizi ed applicazioni effettuate direttamente sul terreno.

Entrambi i corsi prevedono numerose escursioni sul terreno che vengono effettuate soprattutto nel Bacino Terziario Piemontese, negli Appennini settentrionali e centrali (Flysch ad Elmintoidi, Arenarie di Ranzano, Formazione Marnoso-arenacea, Arenarie di M. Cervarola), nei Pirenei e nelle Alpi francesi.

In particolare il sottoscritto è stato tutore di:
8 Tesi di Dottorato,
3 Assegni di Ricerca
2 Borse di Studio e di
26 tesi di Laurea (16 Triennali, 9 Magistrali e co-tutore di 1 tesi di Master all’Università Fluminense di Rio de Janeiro).

Ha tenuto vari seminari sui depositi torbiditici in Università italiane (Modena, 7 maggio 2011: Pisa, 30 maggio 2013; Bari, 20 febbraio, 2016) ed Università straniere (Università del Rio Grande del Sud a Porto Alegre, Brasile, Università del Texas a Austin, USA, Università di Ginevra, Svizzera e Università di Malta).

Per quanto riguarda gli incarichi all’interno del Dipartimento SCVSA il sottoscritto fa parte della Commissione Paritetica (Laurea Magistrale LM74) ed è responsabile della sicurezza.

ELENCO GENERALE DELLE PUBBLICAZIONI

ARTICOLI – ARTICLES

TINTERRI R., PIAZZA A. (2018). Turbidites facies response to the morphologic confinement of a foredeep (Cervarola Sandstones Formation, Miocene, northern Apennines, Italy). SEDIMENTOLOGY, in press.

TAGLIAFERRI A., TINTERRI R., PONTIGGIA M., DA PRA A., DAVOLI G., BONAMINI E. (2018). Basin scale, high-resolution three dimensional facies modeling of tectonically-confined turbidites: an example from the Firenzuola System (Marnoso-arenacea Formation, northern Apennines, Italy). AMERICAN ASSOCIATION OF PETROLEUM GEOLOGISTS (AAPG) BULLETIN, accepted article, in press.

CUNHA, R. S., TINTERRI, R., MUZZI MAGALHAES, P., (2017). Annot Sandstone in the Peïra Cava basin: An example of an asymmetric facies distribution in a confined turbidite system (SE France). MARINE AND PETROLEUM GEOLOGY, vol. 87, 60-79.

OGATA K., STORTI F., BALSAMO F., TINTERRI R., BEDOGNI E., FETTER M., GOMES L., HATUSHIKA R. (2017). Sedimentary facies control on mechanical and fracture stratigraphy in turbidites. GEOLOGICAL SOCIETY OF AMERICAN BULLETIN, 129, 76–92.

TINTERRI, R., LAPORTA, M., OGATA, K., (2017). Asymmetrical cross-current turbidite facies tract in a structurally-confined mini-basin (Priabonian-Rupelian, Ranzano Sandstone, northern Apennines, Italy). SEDIMENTARY GEOLOGY, 352, 63–87.

TAGLIAFERRI, A., TINTERRI, R., (2016). The tectonically-confined Firenzuola turbidite system (Marnoso-arenacea formation, northern Apennines, Italy). ITALIAN JOURNAL OF GEOSCIENCES, vol. 135 (452–433).

TINTERRI, R., MUZZI MAGALHAES, P., TAGLIAFERRI, A., CUNHA, R.S., (2016). Convolute laminations and load structures in turbidites as indicators of flow reflections and decelerations against bounding slopes. Examples from the Marnoso-arenacea Formation (northern Italy) and Annot Sandstones (south eastern France). SEDIMENTARY GEOLOGY, vol. 344, 382–407.

TINTERRI R., TAGLIAFERRI A. (2015). The syntectonic evolution of foredeep turbidites related to basin segmentation: facies response to the increase in tectonic confinement (Marnoso-arenacea Formation, Miocene, Northern Apennines, Italy). MARINE AND PETROLEUM GEOLOGY, vol. 67, p. 81-110, doi: 10.1016/j.marpetgeo.2015.04.006

OGATA K., MONTIJOY J.J., PINI G., FESTA A., TINTERRI R. (2014). Shear zone liquefaction in mass transport deposit emplacement: A multi-scale integration of seismic reflection and outcrop data. MARINE GEOLOGY, vol. 356, p. 50-64, doi: 10.1016/j.margeo.2014.05.001

TINTERRI R., LIPPARINI L. (2013). Seismo-stratigraphic study of the Plio-Pleistocene foredeep deposits of the Central Adriatic Sea (Italy): Geometry and characteristics of deep-water channels and sediment waves. MARINE AND PETROLEUM GEOLOGY, vol. 42, p. 30-49. doi:10.1016/j.marpetgeo.2012.11.004

OGATA K., MUTTI E., PINI G., TINTERRI R. (2012). Mass transport-related stratal disruption within sedimentary mélanges: Examples from the northern Apennines (Italy) and south-central Pyrenees(Spain). TECTONOPHYSICS, vol. 568-569, p. 185-199, ISSN: 0040-1951, doi:10.1016/j.tecto.2011.08.021

OGATA K., TINTERRI R., PINI G., MUTTI E. (2012). The Specchio Unit (Northern Apennines, Italy): An Ancient Mass Transport Complex Originated from Near-Coastal Areas in an Intra-Slope Setting. In: Y. Yamada et al. (eds.). Submarine Mass Movements and Their Consequences. Advances in Natural and Technological Hazards Research. vol. 31, p. 595-605, Springer Science+Business Media, doi: 10.1007/978-94-007-2162-3_53

TINTERRI R., MUZZI MAGALHAES P., TAGLIAFERRI A. (2012). Foredeep turbidites of the Miocene Marnoso-arenacea Formation (Northern Apennines). AAPG International Conference & Exhibition - Milan, 2011. GEOLOGICAL FIELD TRIPS, vol. 4, p. 1-132, ISSN: 2038-4947, doi: 10.3301/GFT.2012.03

TINTERRI R., MUZZI MAGALHAES P. (2011). Synsedimentary-structural control on foredeep turbidites: an example from Miocene Marnoso-arenacea Formation, northern Apennines, Italy. MARINE AND PETROLEUM GEOLOGY, vol. 28, p. 629-657, ISSN: 0264-8172, doi: 10.1016/j.marpetgeo.2010.07.007

TINTERRI R. (2011). Combined flow sedimentary structures and the genetic link between sigmoidal- and hummocky-cross stratification. GEOACTA, vol. 10, p. 1-43, ISSN: 1721-8039.

MUZZI MAGALHAES P., TINTERRI R. (2010). Stratigraphy and Depositional Setting of Slurry and Contained (Reflected) Beds in the Marnoso-arenacea Formation (Langhian-Serravallian) Northern Apennines, Italy. SEDIMENTOLOGY, vol. 57, p. 1685-1720, ISSN: 0037-0746, doi: 10.1111/j.1365-3091.2010.01160.x

MUTTI E., BERNOULLI D., RICCI LUCCHI F., TINTERRI R. (2009). Turbidites and turbidity currents from alpine flysch to the exploration of continental margins. SEDIMENTOLOGY, vol. 56, p. 267-318, ISSN: 0037-0746, doi: 10.1111/j.1365-3091.2008.01019.x

TINTERRI R. (2007). The Lower Eocene Roda Sandstone (South-Central Pyrenees): an Example of a Flood-Dominated River-Delta System in a Tectonically Controlled Basin. RIVISTA ITALIANA DI PALEONTOLOGIA E STRATIGRAFIA, vol. 113, p. 223-255, ISSN: 0035-6883

TINTERRI R., DRAGO M., CONSONNI A., DAVOLI G., MUTTI E. (2003). Modeling subaqueous bipartite sediment gravity flows on the basis of outcrop constrains: first results. MARINE AND PETROLEUM GEOLOGY, vol. 20, p. 911-933, ISSN: 0264-8172, doi: 10.1016/j.marpetgeo.2003.03.003

MUTTI E., TINTERRI R., BENEVELLI G., DI BIASE D., CAVANNA G. (2003). Deltaic, mixed and turbidite sedimentation of ancient foreland basins. MARINE AND PETROLEUM GEOLOGY, vol. 20, p. 733-755, ISSN: 0264-8172, doi: 10.1016/j.marpetgeo.2003.09.001

MUTTI E., DI BIASE D., FAVA L., MAVILLA N., SGAVETTI M., TINTERRI R. (2002). The Tertiary Piedmont Basin. In: E. Mutti, F. Ricci Lucchi, M. Roveri. Revisiting turbidites of the Marnoso-arenacea Formation and their basin-margin equivalents: problems with classic models. Turbidite Workshop organized by Dipartimento di Scienze della Terra, Università di Parma, and Eni – Agip Division, 64th EAGE Conference and Exhibition, Florence, Italy, 27 - 30 May 2002, p. 1-25.

LIRER L., VINCI A., ALBERICO I., GIFUNI T., BELLUCCI F., TINTERRI R. (2001). Occurence of inter-eruption debris flow and hyperconcentrated flood-flow deposits on Vesuvio Vulcano. SEDIMENTARY GEOLOGY, vol. 139, p. 151-167, ISSN: 0037-0738

MUTTI E., TINTERRI R., DI BIASE D., FAVA L., MAVILLA N., (2001). Asociaciones de facies de frente deltaico en sistemas fluvio-deltaicos fosiles dominados por avenidas fluviales. BOLETIN DE INFORMACIONES PETROLERAS (BIP), ARGENTINA, 65, 18-44.

MUTTI E., TINTERRI R., DI BIASE D., FAVA L., MAVILLA N., ANGELLA S., CALABRESE L. (2000). Delta-front associations of ancient flood-dominated fluvio-deltaic systems. REVISTA DE LA SOCIEDAD GEOLÓGICA DE ESPAÑA, vol. 13, p. 165-190, ISSN: 0214-2708

MUTTI E., TINTERRI R., REMACHA E., MAVILLA N., ANGELLA S., FAVA L. (1999). An introduction to the analysis of ancient turbidite basins from outcrop perspective. vol. AAPG Continuing Education Course Note Series, 39, p. 1-61, Tulsa, Oklahoma, USA.:Education Department of the American Association of Petroleum Geologists (AAPG), ISBN: 0891811885

MUTTI E., DAVOLI G., TINTERRI R., ZAVALA C. (1996). The importance of ancient fluvio-deltaic systems dominated by catastrophic flooding in tectonically active basins. MEMORIE DI SCIENZE GEOLOGICHE, vol. 48, p. 233-291, ISSN: 0391-8602

MUTTI E., PAPANI L., DI BIASE D., DAVOLI G., MORA S., SEGADELLI S., TINTERRI R. (1995). Il Bacino Terziario Epimesoalpino e le sue implicazioni sui rapporti tra Alpi e Appennino. MEMORIE DI SCIENZE GEOLOGICHE, vol. 47, p. 217-244, ISSN: 0391-8602

LIBRI GUIDA – GUIDE BOOKS

TINTERRI R., MUZZI MAGALHAES P., TAGLIAFERRI A. (2012). Foredeep turbidites of the Miocene Marnoso-arenacea Formation (Northern Apennines). AAPG International Conference & Exhibition - Milan, 2011. GEOLOGICAL FIELD TRIPS, vol. 4, p. 1-132, ISSN: 2038-4947, doi: 10.3301/GFT.2012.03

TINTERRI R., MUZZI MAGALHAES P. (2009). The Miocene turbidite deposits of the Marnoso-arenacea Formation (northern Apennines, Italy). In: V. Pascucci, S. Andreucci. Field Trips Guidebook. 27th IAS Meeting of Sedimentology (Sedimentary environments of Mediterranean Islands). p. 249-277, Sassari:EDAS Editrice Democratica Sarda, ISBN: 9788860251237

MUTTI E., TINTERRI R., BENEVELLI G., CAVANNA G. (2002). Facies analysis of stop descriptions. In Mutti E., Ricci Lucchi F. and Roveri M. (Eds.) Revisiting turbidites of the Marnoso-arenacea Formation and their basin Margin equivalents: problems with classic models. 64th EAGE CONFERENCE AND EXHIBITION, Florence, Italy 27-30 May 2002, Excursion Guidebook, part VI, p. VI/1-VI/52.

CORSI BREVI – SHORT COURSES

TINTERRI R., MUZZI MAGALHAES P., OGATA, K., (2007). SC-1, Contributo dell’analisi di facies per la ricostruzione geologica dell’Appennino (torbiditi oceaniche, torbiditi di foreland, torbiditi di bacini di piggy back). CORSO BREVE GEOITALIA 2007, 6-11 settembre 2007. GEOITALIA, 21, 11.

NOTE BREVI – EXTENDED ABSTRACTS

OGATA K., PINI GA., TINTERRI R., MUTTI E. (2012). Mass transport processes and related deformation mechanisms in sedimentary mélanges. In: Federico L., Festa A., Frassi C., Meneghini F., Remitti F. & Roda M.. Riunione Annuale Gruppo Italiano di Geologia Strutturale Modena, 25-26 Ottobre 2012 ISSN 2035-8008 NOTE BREVI. RENDICONTI DELLA SOCIETÀ GEOLOGICA ITALIANA, vol. 22, p. 158-161, Roma:Società Geologica Italiana, ISSN: 0392-3037, Modena, 25-26 ottobre 2012

LIPPARINI, L., TINTERRI R. (2010). Seismo-stratigraphic study of the Plio-Pleistocene deposits of the Central Adriatic Sea (Italy). 72nd EAGE CONFERENCE & EXHIBITION incorporating SPE EUROPEC 2010, 14 - 17 June 2010, Barcelona, Spain. 1-5.

ARTONI A., TINTERRI R. (2009). Submarine orogenic front forming inside turbiditic foredeep basin: the case of the middle Miocene Salsomaggiore frontal fault-related anticline (Northern Apennines, Italy). In: Butler R., Meckel T. and Peel F. (Eds.) Deep water fold and thrust belts, AAPG HEDBERG CONFERENCE, Abstract Volume, October 4-9, 2009, Tirrenia, Italy, 1-5.

MUZZI MAGALHAES, P., TINTERRI, R. (2009). Facies analysis on the Langhian to Serravallian turbidite deposits of the Marnoso-arenacea Formation (northern Apennines, Italy). AAPG ANNUAL CONVENTION, June, 7-10, 2009, Denver (Co), Abstract CD, 6 p.

MUTTI, E., BERNOULLI, D., RICCI LUCCHI, F., TINTERRI R. (2009). Reply to the discussion by G. Shanmugam on “Turbidites and turbidity currents from alpine flysch to the exploration of continental margins”. SEDIMENTOLOGY, 57, 933-934.

MUZZI MAGALHAES P., TINTERRI R., GUERREIRO J.P.B.C., OLIVEIRA FILHO J.S., BASTA G. (2008a). Sedimentology of the Langhian to Serravallian turbidite deposits of the Marnoso-arenacea Formation (northern Apennines, Italy). PROCEEDINGS ANNUAL MEETING, ITALIAN ASSOCIATION OF SEDIMENTARY GEOLOGY GEOSED, Bari, september 25-26, 2008, 82-89.

MUZZI MAGALHAES P., TINTERRI R., GUERREIRO J.P.B.C., OLIVEIRA FILHO J.S., BASTA G. (2008b) - High-resolution stratigraphy of the Langhian to Serravallian portion of the Marnoso-arenacea Formation (northern Apennines, Italy). PROCEEDINGS ANNUAL MEETING, ITALIAN ASSOCIATION OF SEDIMENTARY GEOLOGY GEOSED, Bari, september 25-26, 2008, 86-90.

MUZZI MAGALHAES P., TINTERRI R., GUERREIRO J.P.B.C., OLIVEIRA FILHO J.S., BASTA G. (2008c). New preliminary data about the Verghereto Marls (Serravallian-Tortonian, Marnoso-arenacea Formation, northern Apennines, Italy). PROCEEDINGS ANNUAL MEETING, ITALIAN ASSOCIATION OF SEDIMENTARY GEOLOGY GEOSED, Bari, september 25-26, 2008, 91-93.

MUTTI, E., TINTERRI R., MUZZI MAGALHAES, P., BASTA G. (2007). Deep-Water Turbidites and Their Equally Important Shallower Water Cousins. AAPG ANNUAL CONVENTION, April, 2-4, 2007, Long Beach (CA), Abstract CD, 4 p.

MELICK J.J., BENEVELLI G., CAVANNA G., TINTERRI R., MUTTI E. (2004). The Lutetian Ainsa sequence: an example of small turbidite systems deposited in a tectonically-controlled basin. AAPG ANNUAL MEETING, April 18-21, 2004, Dallas, Abstracts Book, 4 p.

MUTTI E., TINTERRI R. (2004) - Cross-stratified sandstones and multiple beds: Evidence of internal flow divergence in turbidity currents caused by submarine topography. AAPG ANNUAL MEETING, April 18-21, 2004, Dallas, Abstract Book, 4 p.

MUTTI E., TINTERRI R. (2000). Facies and processes of turbidite systems. EAGE CONFERENCE “GEOLOGY AND PETROLEUM GEOLOGY OF MEDITERRANEAN BASINS”, Extended Abstract Book, 1-4 ottobre St Julien, Malta, C-21, 4 p.

ARTONI A., DI BIASE D., MUTTI E., TINTERRI R. (2000). Control of thrust propagation on turbidite sedimentation. EAGE CONFERENCE “GEOLOGY AND PETROLEUM GEOLOGY OF MEDITERRANEAN BASINS”, Extended Abstract Book, 1-4 ottobre St Julien, Malta, C-23, 4 p.

MUTTI E., REMACHA E., TINTERRI R., MAVILLA N., ANGELLA S., FAVA L. (1999). Facies tract of highly-efficient turbidity currents in large and elongate foreland basins, and their implications for basin analysis and exploration. Atti riunione Autunnale GIS del CNR, Rimini, 3-6 Ottobre 1999. GIORNALE DI GEOLOGIA, 61, 25-28.

TINTERRI R. (1999a). Nuovi dati preliminari sui depositi di barre di foce e lobi di piattaforma delle Arenarie di Roda (Gruppo di Figols, Ypresiano, bacino eocenico sud-pirenaico, Spagna). Riun. Scient. Ann., Gr. Inf. Sedimentologia CNR, Rimini. GIORNALE DI GEOLOGIA, 61, 93-96.

TINTERRI R. (1999b). Relazione tra l’idrogramma di piena e le sequenze di facies di foce (barre) e di piattaforma (lobi). Riun. Scient. Ann., Gr. Inf. Sedimentologia CNR, Rimini. GIORNALE DI GEOLOGIA, 61, 97-100.

TINTERRI R. (1997). Il problema dell’interpretazione dell’hummocky cross-stratification. Riun. Scient. Ann., GRUPPO INFORMALE SEDIMENTOLOGIA CNR, 13-17 ottobre, Arcavacata di Rende (Cs), p. 76-78.

MUTTI E., DAVOLI G., TINTERRI R. (1994). Flood-related gravity-flow deposits in fluvial and fluvio-deltaic depositional systems and their sequence-stratigraphic implications. In: H. POSAMENTIER and E. MUTTI (Eds.), SECOND HIGH-RESOLUTION SEQUENCE STRATIGRAPHY CONFERENCE, June 20-27 1994 (Tremp, Spagna) Abstracts Book, 131-136.

RIASSUNTI – ABSTRACTS

CARLINI M., STORTI F., BALSAMO F., CLEMENZI L., OGATA K., ALDEGA L., SVEVA C., TINTERRI R., TAGLIAFERRI A., VIOLA G. (2017). Tectono-sedimentary evolution of the Palazzuolo anticline (northern Apennines – Italy): implications for the syntectonic vs out-of-sequence tectonic processes. EGU GENERAL ASSEMBLY, Vienna 23-28 April 2017.

TINTERRI, R., MUZZI MAGALHAES, P., TAGLIAFERRI, A., SOARES CUNHA, R., LAPORTA, M. (2015). Soft sediment deformations (convolute lamination and load structures) in turbidites as indicators of flow reflections against bounding slopes. EGU GENERAL ASSEMBLY, Vienna 12-17 April 2015, vol. 17, EGU 2015-7362.

MUTTI E., TINTERRI, R. (2015). Flood-dominated systems: a fundamental type of fluvio-deltaic sedimentation (a lesson learnt from the ancient). 31st IAS MEETING OF SEDIMENTOLOGY, Krakow 22-25 June 2015.

TINTERRI, R., PIAZZA A. (2015). The tectonically-confined foredeep turbidites of the Cervarola Sandstones Formation (Miocene, northern Apennines, Italy). 31st IAS MEETING OF SEDIMENTOLOGY, Krakow 22-25 June 2015.

TINTERRI, R., LAPORTA, M., OGATA, K. (2015). Cross-currents turbidite facies tract in a structurally confined asymmetrical mini-basin (Priabonian-Rupelian, Ranzano Sandstone, northern Apennines, Italy). 31st IAS MEETING OF SEDIMENTOLOGY, Krakow 22-25 June 2015.

TINTERRI R., CIVA A. (2014). Lateral accretions in low efficiency turbidites associated with a structurally-induced topography (Oligocene Molare Unit, Tertiary Piedmont basin, north-western Italy). 19th INTERNATIONAL SESDIMENTOLOGICAL CONGRESS (IAS) 2014, 18-22 August, Geneva, Switzerland, p. 689.

TINTERRI R., TAGLIAFERRI A., MUZZI MAGALHAES P. (2014). Synsedimentary structural control on basinal turbidites due to the segmentation of the foredeep (Marnoso-arenacea Formation, Miocene, Northern Apennines, Italy). REND. ONLINE SOC. GEOL. IT., suppl. n. 1, vol. 31, CONGRESSO SGI-SIMP 2014, p.178.

TINTERRI R., MUZZI MAGALHAES P., MUTTI E., TAGLIAFERRI A., SOARES CUNHA R. (2012). Synsedimentary structural control of foredeep turbidites of the Marnoso-arenacea Formation (Langhian-Tortonian, Northern Apennines, Italy). In: -. Geophysical Research Abstracts Vol. 14, EGU2012-9214-1, 2012 EGU General Assembly 2012. vol. 14, Vienna, Aprile 2012.

LIPPARINI L., TINTERRI R. (2011). Seismo-Stratigraphic Study of the Plio-Pleistocene Deposits of the Central Adriatic Sea (Italy) "Best of EAGE". In: -. AAPG International Conference & Exhibition. p. 1-6, TULSA:AAPG, Milano Convention Centre - Milano, 23-26 October 2011

OGATA, K., TINTERRI R., PINI, G.A., MUTTI, E. (2011).. The Epiligurian Specchio Unit (northern Apennines, Italy): an ancient mass transport complex originated from near-coastal areas and emplaced within an intraslope setting. In: 5TH IGCP INTERNATIONAL SYMPOSIUM on “Submarine Mass Movement and Their Consequences", 24-26 October 2011, Kyoto.

OGATA, K., MUTTI, E., TINTERRI R., PINI, G.A. (2010). Mass transport-related stratal disruption within sedimentary melanges. In: GSA INTERNATIONAL CONFERENCE: TECTONIC CROSSROADS: EVOLVING OROGENS OF EURASIA-AFRICA-ARABIA, 4-8 October 2010, Ankara (Turkey), Abstract book, 50.

ROVERI M., GENNARI R., LUGLI S., MANZI V., TINTERRI R.. (2010). New ideas about the origin of Messinian canyons in the Mediterranean basins. PROCEEDINGS ANNUAL MEETING, ITALIAN SEDIMENTOLOGY GROUP GEOSED, Torino 19-25 september 2006, 66.

TINTERRI R. (2009). Stratigraphy, facies and processes of Roda Sandstone: a river-delta system dominated by hyperpycnal flows (Lower Eocene, south-central Pyrenees). In: Fildani A., Hubbard S., Romans B. (Eds.) Stratigraphic Evolution of Deep-Water Architecture: Examples on controls and depositional styles from the Magallanes Basin, Chile. SOCIETY OF ECONOMIC PALEONTOLOGISTS AND MINERALOGISTS (SEPM) FIELD CONFERENCE, february 22-28 2009 Puerto Natales, Chile, Abstract Book, 61.

TINTERRI R., MUZZI MAGALHAES P. (2009). Types of facies tract indicating synsedimentary-structural control: an example from Miocene Marnoso-arenacea Formation, Northern Apennines, Italy. In: Fildani A., Hubbard S., Romans B. (Eds.) Stratigraphic Evolution of Deep-Water Architecture: Examples on controls and depositional styles from the Magallanes Basin, Chile. SOCIETY OF ECONOMIC PALEONTOLOGISTS AND MINERALOGISTS (SEPM) FIELD CONFERENCE, february 22-28, 2009, Puerto Natales, Chile, Abstract Book, 60-61.

MUTTI E., OGATA K., TINTERRI R., CARE’ D (2009). Fne-grained unsorted matrix as evidence of excess pore pressure in sedimentary chaotic units. In: Pascucci V. & Andreucci S. (Eds.), 27th IAS MEETING OF SEDIMENTOLOGY, Alghero 20-23 september 2009, Abstract Book, 287.

MUTTI, E., TINTERRI, R., MINELLI, N., CARÉ D. (2009). Some remarks on the tidal facies associations of the Ager Basin (lower Eocene, south-central Pyrenees). In: Pascucci V. & Andreucci S. (Eds.), 27th IAS MEETING OF SEDIMENTOLOGY, Alghero 20-23 september 2009, Abstract Book, 620.

MUTTI E., TINTERRI R. (2009). Balls-and-pillows structures and hummocky-cross stratification (HCS) in delta-front sandstone lobes. In: Pascucci V. & Andreucci S. (Eds.), 27th IAS MEETING OF SEDIMENTOLOGY, Alghero 20-23 september 2009, Abstract Book, 619.

MUZZI MAGALHAES P., TINTERRI R. (2009). Synsedimentary-structural control on foredeep turbidites: an example from Marnoso-arenacea Formation (Langhian-Tortonian), northern Apennines, Italy. In: Pascucci V. & Andreucci S. (Eds.), 27th IAS MEETING OF SEDIMENTOLOGY, Alghero 20-23 september 2009, Abstract Book, 621.

MUZZI MAGALHÃES, P., TINTERRI, R. (2009). Evolução tectonossedimentar dos turbiditos da Formação Marnoso-arenacea (Mioceno, Apenino Setentrional, Itália). XII SIMPÓSIO NACIONAL DE ESTUDOS TECTÔNICOS - SNET – VI INTERNATIONAL SYMPOSIUM ON TECTONICS, Ouro Preto, Brasil, 18.

TINTERRI R. (2006a). The relationship between flood hydrograph and facies sequences of delta-front sandstone lobes produced by hyperpycnal flows. PROCEEDINGS ANNUAL MEETING, ITALIAN SEDIMENTOLOGY GROUP GEOSED, Modena 25-29 september 2006, 112.

TINTERRI R. (2006b). Proposal for a classification scheme for combined flow sedimentary structures and the meaning of sigmoidal- and hummocky-cross stratification in facies analysis. PROCEEDINGS ANNUAL MEETING, ITALIAN SEDIMENTOLOGY GROUP GEOSED, Modena 25-29 september 2006, 111.

ANGELLA S., MUTTI E., TINTERRI R., CAVANNA G., PORRERA F., BIFFI U., CATRULLO D., KNEZAUREK G., TORRICELLI S. (2003). Flood-dominated deltaic systems in a tectonically active setting integration of stratigraphy, sedimentology and biofacies (Lower Eocene Figols group, Tremp-Graus Basin, south-central Pyrenees). AAPG CONFERENCE & EXHIBITION, 21-24 september 2003, Barcelona (Spain), Abstracts Book.

BENEVELLI G., CAVANNA G., MELICK J., PAPANI L., FONNESU F., TINTERRI R., MUTTI E. (2003). The Middle Eocene Ainsa mixed depositional system: a model for turbidite deposition in tectonically mobile slope basins. AAPG CONFERENCE & EXHIBITION, 21-24 september 2003, Barcelona (Spain), Abstracts Book.

TINTERRI R., CONSONNI A. (2001). Dimensional analysis applied to the facies analysis of gravity flow deposits. 21st IAS MEETING OF SEDIMENTOLOGY, 3-5 september 2001 Davos (Switzerland), Abstract book (poster section), 204.

TINTERRI R., MAVILLA N., MORA S. (1999). Stratigrafia, analisi di facies e tettonica salina nella successione triassica del Paradox Basin (Stati Uniti). Riun. Scient. Ann., Gr. Inf. Sedimentologia CNR, Rimini. GIORNALE DI GEOLOGIA, 61, 31-32.

MUTTI E, TINTERRI R., ANGELLA S. FAVA L., MAVILLA N., SGAVETTI M., CALABRESE L. DI BIASE D. (1999). Sull'importanza dei lobi arenacei di fronte deltizio deposti da flussi iperpicnali. Atti riunione Autunnale GIS del CNR. Rimini 3-6 Ottobre 1999. GIORNALE DI GEOLOGIA, 61, 29-30.

MUTTI E., DAVOLI G., TINTERRI R., ZAVALA C. (1998). Climatically-controlled cyclicity in ancient flood-dominated fluvio-deltaic systems. INTERNATIONAL CONFERENCE: Recognition of abrupt climate change in clastic sedimentary environments: methods, limitations and potential; Stoccolma (Svezia), 8-10 giugno 1998.

MUTTI E., E. REMACHA, TINTERRI R. (1998). Implications of the facies tracts observed in ancient conglomerate-bearing turbidite basin fills. SEPM AND GEOLOGICAL SOCIETY OF LONDON CONFERENCE: Sediment transport and deposition by particulate gravity currents; Leeds (UK), 6-9 settembre 1998, Abstract Book.

MUTTI E., TINTERRI R., E. REMACHA (1998). On the importance of flood-generated delta-front sandstone lobes with HCS in tectonically active basins. 15th IAS CONGRESS, 8-12 April 1998, Alicante (Spain), Field Guidebook, 46-48.

MUTTI E., TINTERRI R., E. REMACHA, C. ZAVALA (1998). On the importance of flood-generated shelfal sandstone lobes. SEPM AND GEOLOGICAL SOCIETY OF LONDON CONFERENCE: Sediment transport and deposition by particulate gravity currents; Leeds (UK), 6-9 settembre 1998, Abstract Book, Poster section.

Parma, 14 Febbraio, 2018

Roberto Tinterri

Anno accademico di espletamento: 2019/2020

Anno accademico di espletamento: 2018/2019

Anno accademico di espletamento: 2017/2018

Anno accademico di espletamento: 2016/2017

Anno accademico di espletamento: 2015/2016

Docente di riferimento

Docente tutor

Ultime pubblicazioni:

Contatti

Telefono
905363-905372