Prof.ssa

GRAIFF Claudia

Professore di II fascia
Parco Area delle Scienze, 11/a 43124 PARMA
  • Curriculum Vitae
  • Insegnamenti
  • Incarichi
  • Ricerca

Claudia Graiff si è laureata in Chimica il 24/11/94 (110/110 e lode), presso l’Università degli Studi di Parma, discutendo una tesi riguardante la reattività di fosfine selenurate con cluster carbonilici e complessi metallici. Da allora a tutt’oggi ha svolto con continuità attività di ricerca presso il Dipartimento di Chimica dell’Università di Parma, occupandosi prevalentemente dello studio della reattività di calcogenuri di fosfine terziarie nei confronti di clusters carbonilici e di derivati mononucleari. Nel triennio 95/98 ha frequentato l’11 ciclo del corso di Dottorato di Ricerca in Scienze Chimiche conseguendo il titolo di Dottore di Ricerca presentando una tesi dal titolo: “Reattività di fosfine selenurate verso cluster carbonilici e complessi metallici.” Relatore: Prof. Giovanni Predieri. Per ampliare e perfezionare le proprie conoscenze nell’ambito della sintesi e caratterizzazione di composti organometallici ha effettuato numerosi soggiorni di studio all’estero lavorando nei gruppi di ricerca diretti dai Prof. Pierre Braunstein, (Strasburgo-Francia) ed Ernesto Carmona Guzman (Siviglia-Spagna). Dall'1/11/99 è ricercatrice per il settore scientifico disciplinare CHIM07/Fondamenti chimici delle Tecnologie, presso la facoltà di Ingegneria dell’Università di Parma e dall’1/11/2006 prende servizio in qualità di professore di II fascia presso la stessa facoltà. In occasione del VI Congresso del Gruppo Interdivisionale di Chimica Organometallica della Società Chimica Italiana a Cetraro (CS) le viene consegnato il premio Bonati "Junior" per il 2004, quale giovane ricercatore che si sia distinto per la sua attività di ricerca nel campo della Chimica organometallica.
I principali campi di interesse hanno riguardato la sintesi, la caratterizzazione strutturale, lo studio della flussionalità e della reattività di cluster carbonilici calcogenurici di metalli di transizione. Si sono studiati sia sistemi contenenti un solo tipo di metallo sia sistemi bimetallici. Si sono studiati principamente sistemi contenenti selenio.
Attualmente si sta occupando di alcune attività di ricerca quali: 1) lo studio della struttura cristallina di sistemi a base di seleniti e idrogenoseleniti, considerando che la coppia solitaria di elettroni sull'atomo di calcogeno può essere stereochimicamente attiva e giocare un ruolo fondamentale nella formazione di strutture e sovrastrutture nuove e dalle inaspettate proprietà;
2) lo studio della struttura molecolare di sistemi che fungono da modello per polimeri di tipo amminoammidici, che sono polimeri ibridi organici-inorganici funzionalizzati con gruppi idrofilici e silossanici che possono essere utilizzati per la protezione di materiali di interesse artistico e culturale e in particolare per i manufatti ligneocellulosici e litoidi.
3) lo studio della preparazione, della caratterizzazione e della funzionalizzazione di sospensioni colloidali acquose di nanocellulosa cristallina che possono trovare impiego quali sostanze consolidanti e protettive nei confronti di materiali lignocellulosici.
4) lo studio della preparazione e caratterizzazione di sospensioni di nanoparticelle di biossido di titanio da impiegare quali sostanze consolidanti e protettive per materiali di origine litoide.
E’ coautrice di più di 130 pubblicazioni su riviste scientifiche a diffusione internazionale e più di 80 comunicazioni a congressi scientifici nazionali ed internazionali.

Anno accademico di espletamento: 2019/2020

Anno accademico di espletamento: 2018/2019

Anno accademico di espletamento: 2017/2018

Anno accademico di espletamento: 2016/2017

Anno accademico di espletamento: 2015/2016

Anno accademico di espletamento: 2014/2015

Anno accademico di espletamento: 2013/2014

Docente di riferimento

Ultime pubblicazioni:

Contatti

Telefono
906581
FAX

905557