Prof.ssa

CAMPARINI Monica

Ricercatore
Via Gramsci, 14 43126 PARMA
  • Curriculum Vitae
  • Insegnamenti
  • Incarichi
  • Ricerca

CURRICULUM Monica Camparini

- Luogo e data di nascita: Reggio nell'Emilia, 16 febbraio 1964
- Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1990 presso l’Università di Parma.
- Specializzazione in Oftalmologia nel 1994 presso la stessa università.
- parla e scrive correntemente l’Inglese.
-Titolare di borsa di studio dal 1995 al 2001 presso l’Istituto di Oftalmologia dell’Università di Parma per lo svolgimento del programma di ricerca "Collaborative Italian-American Clinical Trial of Nutritional Supplements and Age Related Cataract", finanziato dal National Eye Institute, Bethesda, Maryland, U.S.A. Nell’ambito di tale progetto, soggiorno nel 1996 presso il Fundus Photograph Reading Center dell'Università di Madison, Wisconsin (U.S.A.) per perfezionare le tecniche di acquisizione e classificazione fotografica della cataratta, con conseguimento della certificazione di “Lens photographer ” e “Lens grader ”.
- dal 2001 Ricercatore Universitario presso la Sezione di Oftalmologia del Dipartimento di Scienze Otorino-Odonto-Oftalmologiche e Cervico facciali dell’Università di Parma.

Attività scientifica

L’argomento principale di ricerca è stato sinora quello della patologia oculare legata all’età, in particolare la cataratta senile, argomento affrontato con la partecipazione, sin dal suo inizio, al programma di ricerca "Collaborative Italian-American Clinical Trial of Nutritional Supplements and Age Related Cataract", (P.I. Prof. Giovanni Maraini) finanziato dal National Eye Institute, NIH (Bethesda, Maryland, U.S.A.). Il ruolo della Dr.ssa Camparini è stato quello di supervisore e responsabile della qualità fotografica e del grading fotografico.
Tale progetto di ricerca, iniziato nel 1995 e terminato nel 2008, consiste in uno studio clinico controllato, randomizzato, monocentrico che ha coinvolto oltre 1000 pazienti con un follow-up di almeno 9 anni. Lo studio si è propone di valutare l’efficacia di un preparato multivitaminico-minerale nel prevenire l’insorgenza o rallentare l’evoluzione della cataratta senile (vedi pubblicazioni).

Dal 2002 collabora, in qualità di consulente, con la London School of Hygiene and Tropical Medicine (LSHTM) e l’All India Institute of Medical Sciences di New Delhi (AIIMS), nell’ambito di studi epidemiologici sulle malattie oculari legate all’età in India. Nel 2003 è stato condotto uno studio preliminare (“INDEYE Feasibility study”) sulla prevalenza delle malattie oculari effettuato in una popolazione rurale nel nord dell’India. E’ stato successivamente approvato dalla LSHTM uno studio multicentrico più ampio (P.I. Prof. Astrid Fletcher), finanziato dal Wellcom Trust, UK, nel quale La DR.ssa Camparini si è occupata, come consulente e responsabile dei fondi per l’Università di Parma , dello sviluppo delle tecniche di acquisizione di immagini digitali del cristallino e della classificazione della cataratta, nonché del controllo della qualità di tali parametri nel corso dello studio. Tale studio è terminato nel 2007 e i risultati sono stati pubblicati nel 2008 e nel 2009 (vedi pubblicazioni).
Da marzo 2008 la dott.ssa Camparini è inoltre coinvolta con le stesse responsabilità scientifiche in un ulteriore progetto, dal nome ‘A genetic component to the INDEYE study of cataract and age-related macular degeneration in India (INDGEN Study), sempre finanziato dalla Wellcom Trust, UK, che verrà completato nel corso del 2010.

Nell’ambito di un progetto di ricerca in collaborazione con l’Istituto di Ematologia dell’Università di Verona sono state svolte indagini cliniche e genetiche nelle cataratte congenite, in particolare per lo screening del gene alterato nella “hereditary hyperferritinemia-cataract sindrome” (vedi pubblicazioni)

Studio della cataratta secondaria, attraverso lo sviluppo di una tecnica fotografica originale, e la sua standardizzazione (vedi pubblicazioni), e sua applicazione nell’ambito di uno studio clinico prospettico randomizzato per valutare l’influenza di diversi tipi di lente intraoculare e di diverse tecniche chirurgiche sull’insorgenza della cataratta secondaria.

Argomenti affini di ricerca sono i metodi di misurazione standardizzata dell’acutezza visiva con lo sviluppo di una tecnica originale (“ETDRS-Fast”) che migliora l’efficienza della misura standardizzata dell’acuità visiva applicando strategie psicofisiche adattative alle tavole ottotipiche a progressione logaritmica. I risultati ottenuti sono stati molto positivi, e apprezzati a livello internazionale, con ampio utilizzo della tecnica da noi proposta (vedi pubblicazioni).

Collabora con il laboratorio di elettrofisiologia oculare operante nella medesima struttura, nel quale sia tecniche elettrofisiologiche che psicofisiche vengono utilizzate per la diagnosi e il monitoraggio delle retinopatie eredo-degenerative. In collaborazione con varie istituzioni, fra cui il Telethon Institute of Genetics and Medicine (TIGEM) di Napoli, viene effettuata la caratterizzazione genetica delle retinopatie eredo-degenerative, e la definizione dei rapporti fenotipo-genotipo. Tale collaborazione fa parte di uno studio multicentrico biennale approvato come progetto di ricerca di interesse nazionale.

Nell’ambito dell’attività clinica, si occupa di angiografia diagnostica oculare con particolare riguardo alla diagnosi e alla terapia delle maculopatie e delle retinopatie vascolari. E’ inoltre responsabile del servizio di Terapia Fotodinamica per il trattamento delle maculopatie e dell’attività chirurgica di iniezioni intravitreali per il trattamento delle maculopatie essudative.

Nell’ambito della diagnostica per immagini, ha approfondito in particolare il tema dell’analisi dell’autofluorescenza retinica con oftalmoscopio laser confocale, sviluppando tecniche originali non invasive per la documentazione tridimensionale delle drusen del nervo ottico e per la visualizzazione dell’edema maculare.

Ha eseguito attività di referee per alcune prestigiose riviste internazionali, tra cui: Investigative Ophthalmology and Visual Science, Ophthalmic Epidemiology, Optometry and Vision Science.

Attività didattica

Da quando è entrata a far parte del personale docente della Clinica Oculistica dell’Università di Parma, come Ricercatore, svolge regolarmente attività didattica per il corso di laurea in Medicina e Chirurgia, per la Laurea in Ortottica e Assistenza Oftalmologica e per il Corso di Specializzazione in Oftalmologia:

Corso di Laurea in Ortottica ed Assistenza Oftalmologia
Corsi integrati di:
- Rieducazione degli handicap della funzione visiva I
- Rieducazione degli handicap della funzione visiva II
- Semeiotica Oftalmologica II

Corso di Laurea Specialistica in Medicina e Chirurgia
- Attività didattica interattiva relativa al corso integrato di Malattie Otorinolaringologiche, Odontostomatologiche e dell’Apparato Visivo
- Attività didattica elettiva (corso: “Angiografia Retinica”) relativa al corso integrato di Malattie Otorinolaringologiche, Odontostomatologiche e dell’Apparato Visivo

Scuola di Specializzazione in Oftalmologia
- Area di Patologia e Clinica Oculare
Disciplina di Oftalmologia

Ha svolto ruolo di Tutor per tesi sperimentali del Corso di Specializzazione in Oftalmologia e del corso di Laurea in Ortottica e Assistenti in Oftalmologia.

Ha svolto inoltre attività didattiche al di fuori dei corsi istituzionali dell’Università di Parma:

Laboratorio di Minorazione Visiva presso la Scuola di specializzazione per l’insegnamento secondario (Regione Emilia Romagna).

Attività di addestramento alla tecnica fotografica e alla classificazione della cataratta con sistema LOCS II e AREDS di medici oculisti impegnati in studi epidemiologici sulla cataratta: studio sulla popolazione dell'Isola di Ponza, studio "P.O.L.A." (Francia), e studio INDEYE (Inghilterra, India, Italia).

Organizzatrice e Relatrice di numerosi Corsi di Aggiornamento sulla Diagnosi e il Trattamento delle Maculopatie e delle Retinopatie Vascolari nell’ambito dell’ Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, e invitata come relatrice a congressi svolti altrove, in Italia e all’estero.

Attività assistenziale

- attività di angiografia diagnostica oculare (fluorangiografia retinica, tomografia a coerenza ottica, oftalmoscopia retinica a scansione laser)
- ambulatorio di maculopatie e retinopatie vascolari
- responsabile del servizio di Terapia Fotodinamica e laser terapia delle maculopatie
- responsabile del servizio di Iniezioni Intravitreali nel trattamento delle maculopatie
- attività di consulenza per i Reparti di Geriatria
- attività di reperibilità e guardia nell’ambito dell’Ambulatorio Urgenze

Anno accademico di espletamento: 2019/2020

Anno accademico di espletamento: 2018/2019

Anno accademico di espletamento: 2017/2018

Anno accademico di espletamento: 2016/2017

Anno accademico di espletamento: 2015/2016

Docente tutor

Docente di riferimento

Ultime pubblicazioni:

Contatti

Telefono
703758
FAX

292358